In questo lungo articolo vi raccontiamo nel dettaglio l’epilogo della Zack Snyder’s Justice League, che ha spiazzato tantissimi spettatori.

Attenzione agli SPOILER su Justice League.


Dopo anni di attesa, speranze, petizioni e finte smentite, giovedì è uscita su Sky la Zack Snyder’s Justice League, film che mostra l’opera completa del regista senza i pesanti tagli imposti dalla Warner. Nel 2017 Snyder abbandonò infatti la regia di Justice League a causa di una tragedia  familiare e venne sostituito da Joss Whedon, che realizzò una versione decisamente tagliata e riadattata del film, accolta in modo pessimo da critica e fan. Fortunatamente ora abbiamo assistito alla versione originale del film, accolta in modo decisamente diverso rispetto alla versione cinematografica!

Il film è diviso in atti ed include anche un lungo epilogo, che oltre a mostrare il nuovo status dei protagonisti, contiene alcuni accenni ad un catastrofico futuro, con nuove scene ambientate nella sequenza Knightmare. Ovviamente molti spettatori sono rimasti a dir poco spiazzati dalle ultime scene, ma c’è un momento esatto che aiuta a comprendere al meglio questo futuro distopico.

Tutto parte quando Cyborg, entrato in contatto con la scatola madre, ha alcune visioni del futuro.

Inizialmente Victor vede il funerale di Wonder Woman e la morte di Aquaman e degli Atlantidei per mano di Darkseid, che uno ad uno li uccide con i suoi raggi Omega.

Justice League

Successivamente vede il momento cruciale, che di fatto segna destino della Terra: Lois Lane viene uccisa da Darkseid, con Superman che non può far altro che piangere dinanzi al cadavere carbonizzato della sua amata. Qui, grazie all’equazione dell’Anti-Vita (menzionata nel film), Darkseid riesce a spezzare definitivamente l’Uomo d’Acciaio, che si piega al suo volere.

Come accennato nel dialogo finale tra Joker e Batman, è proprio quest’ultimo il responsabile della morte di Lois, in quanto è rimasto pietrificato all’arrivo di Darkseid all’interno della Batcaverna e non ha provato neanche a fronteggiarlo. Certo, le possibilità di Bruce contro il villain erano praticamente inesistenti…ma con Superman in arrivo, anche pochi secondi avrebbero fatto la differenza.

Povera Lois, ma quanto ha sofferto? Quanto? Io mi chiedo spesso: in quante sequenze temporali alternative distruggi il mondo perché francamente non hai i cojones per morire tu stesso? – Joker

Bruce ha fallito e Lois è morta. Il primo, devastante accenno al futuro dell’universo DC.

Justice League

Ci spostiamo poi nell’epilogo, l’unica scena che è stata aggiunta effettivamente da Snyder, ambientata anni dopo rispetto agli eventi del film, un vero e proprio seguito delle visioni di Cyborg.

Oltre ad includere un monumentale dialogo tra il Joker di Jared Leto ed il Batman di Ben Affleck, questo epilogo mostra la Terra ormai devastata, caduta sotto il controllo di Darkseid.

Con la popolazione tramutata in Parademoni (i più fortunati sono stati scelti come guardie di Superman), i sopravvissuti sono pochissimi: Batman, Mera, Deathstroke, Joker, Flash e Cyborg, insieme ad altri personaggi a sorpresa che voleva introdurre Snyder.

In sintesi, questo che abbiamo visto su schermo è un momento chiave di Justice League 3.

Justice League

Mentre il secondo film era incentrato sul piano di Lex Luthor (accennato nella scena con Deathstroke presente nella Snyder Cut), il terzo capitolo avrebbe infatti esplorato questo catastrofico futuro, raccontando del tentativo di Batman e della sua squadra di salvare il mondo.

Dobbiamo attenerci al piano se vogliamo davvero sistemare le cose – Bruce.

Qui ci troviamo in un momento chiave: l’arrivo di Superman, un vero e proprio agente di Darkseid, ed il conseguente scontro con i sopravvissuti.

Essendo stato aggiunto soltanto nei reshooot, il ruolo di Joker in questa fase rimane un mistero e lo stesso Snyder non ha mai rivelato i piani per questo personaggio all’interno della sequenza Knightmare.

Comunque, hai bisogno di me. Tu hai bisogno di me per aiutarti a disfare il mondo che hai creato lasciandola morire.

Questa scena inoltre è ambientata prima della sequenza onirica vista in Batman v Superman: Dawn of Justice, dato che in quest’ultimo film Bruce ha la carta di Joker sul fucile.

In questo articolo abbiamo deciso di non fare particolari SPOILER, ma se siete interessati a scoprire tutta la trama originale del terzo film, vi invitiamo a cliccare qui per leggere il nostro approfondimento.

Al momento Warner Bros. non sembra interessata a riprendere la storia di Snyder, ma lo stesso regista (e ovviamente i fan) continuano a sperare fortemente i dei sequel. Presumibilmente, dipenderà anche dal successo della Snyder Cut di Justice League, che finora ha convinto appieno spettatori e critica.