In una nuova intervista con i Minuteman, un canale italiano su YouTube, Zack Snyder ha rivelato alcuni dettagli inediti sulla sua versione di Justice League.

Come ben saprete Justice League del 2017 ha avuto una produzione a dir poco travagliata: dopo l’abbandono di Zack Snyder per una tragedia familiare, la Warner Bros. ha ingaggiato Joss Whedon ed ha rimaneggiato completamente la versione originale del regista in pochi mesi, senza rinviare il film e tagliando gran parte di esso.

Per anni Warner Bros. ha sempre smentito una possibile uscita della versione originale del regista, ma alla fine (spinta dalle forti pressioni dei fan) ha deciso finalmente di produrla (vietata ai minori), fissando la data per il 18 marzo di questo 2021 su HBO Max in America e nelle sale cinematografiche aperte.

Ieri Zack Snyder ha partecipato ad un’intervista con i Minuteman, un canale italiano su YouTube, con i quali ha discusso del film rivelando diversi interessanti retroscena.

Inizialmente il regista ha parlato dell’uscita del film nelle sale cinematografiche, spiegando che includerà un intervallo di 10 minuti accompagnato da una traccia inedita di Junkie XL (che Snyder ha lasciato ascoltare al minuto 59:20 dell’intervista):

Credo che superi di qualche minuto le 4 ore per via dei credits, dato che ci hanno lavorato tantissime persone. Se mai il film verrà visto al cinema, abbiamo un intervallo di 10 minuti dentro al film con una sua bellissima musica, che aggiunge altri 10 minuti alla durata complessiva.

Parlando invece delle possibilità di un sequel, il regista ha aggiunto:

Da quanto ne so, non c’è interesse nel fare altro su questo film da parte di Warner Bros., ma sapete, come ho già detto prima, non avrei mai pensato che qualcuno mi avrebbe dato l’opportunità di completare questo film.

Ho fatto del mio meglio per creare la Justice League e riunire tutti queste personalità differenti. Ci saranno richiami ovviamente [per un sequel], come avviene per tutti questi film che fanno parte di un universo condiviso.

Parlando dell’arrivo in Italia, Snyder ha spiegato che al momento HBO Max ha mostrato il film a diversi distributori (per tutti i paesi dove HBO non è ancora disponibile) e stanno valutando gli interessi:

Il problema è che non mi occupo della distribuzione, anche se vorrei farlo in modo che tutti possano avere subito il film. Al momento credo che il settore della distribuzione abbia mostrato da poco il film a diverse piattaforme e stanno vedendo chi è interessato ad acquisirlo. Spero che…naturalmente lo avrete, dipende solo da chi lo prenderà.

Fuori dall’argomento DC, Snyder ha infine spiegato che sta pensando di raccontare l’intera mitologia di Re Artù al cinema, ma ovviamente è ancora in una primissima fase concettuale.

Di seguito trovate l’intervista del regista:

 

In Zack Snyder’s Justice League, determinato ad assicurarsi che il sacrificio di Superman (Henry Cavill) non sia stato vano, Bruce Wayne (Ben Affleck) unisce le forse con Diana Prince (Gal Gadot) con l’obiettivo di reclutare una squadra di metaumani per proteggere il mondo da una minaccia di proporzioni catastrofiche ormai incombente. Questa sfida si rivela molto più difficile di quanto credeva inizialmente Bruce, dato che ogni recluta deve affrontare i demoni del proprio passato e trascendere da ciò che li trattiene, in modo tale da unirsi e formare finalmente una lega di eroi senza precedenti. Ora uniti, Batman (Affleck), Wonder Woman (Gadot), Aquaman (Jason Momoa), Cyborg (Ray Fisher) e Flash (Ezra Miller) potrebbero essere in ritardo per salvare il pianeta da Steppenwolf, DeSaad e Darkseid e dalle loro terribili intenzioni.

Fonte