Lo sceneggiatore Simon Kinberg ha parlato della rivelazione sul Presidente John F. Kennedy in X-Men – Giorni di un Futuro Passato.

Durante il Watch Party di X-Men – Giorni di un Futuro Passato organizzato la scorsa notte da IGN, Simon Kinberg, co-sceneggiatore del film nonché regista di X-Men – Dark Phoenix, ha svelato diversi retroscena sulla realizzazione della pellicola diretta da Bryan Singer.

Dopo aver confermato l’inaspettato legame tra due personaggi della pellicola, Kinberg ha commentato la scena in cui Magneto (Michael Fassbender) rivela di aver contribuito inavvertitamente all’assassinio di John F. Kennedy a Dallas nel 1963:

“Non abbiamo approfondito molto la questione nel film, ma di certo abbiamo passato molto tempo a pensarci e a parlarne. Una cosa di cui abbiamo discusso quando mi è venuta in mente quella frase è stata: non sarà una cosa troppo indelicata? Una delle cose che abbiamo fatto con questo film e specialmente con X-Men – L’inizio è stata creare questa specie di storia segreta e sepolta. Non è una storia alternativa, perché si incastra nella nostra storia reale.”

Interrogato sul potere mutante del celebre Presidente degli Stati Uniti, lo sceneggiatore ha dichiarato:

Non so quale sarebbe stato il potere mutante di JFK, ma una cosa di cui abbiamo parlato è il fatto che la sua famiglia era straordinariamente potente. Sono piuttosto misteriosi. Sono successe un sacco di cose tragiche a quella famiglia in modi piuttosto misteriosi. Sentivamo che se avessimo parlato di una famiglia esistita realmente in universo ispirato ai fumetti, i Kennedy sarebbero stati simili alla famiglia Wayne. L’abbiamo presa un po’ troppo sul serio, ma non abbiamo mai pensato che JFK potesse volare o leggere le menti delle persone.”

X-Men

SINOSSI
In Dark Phoenix, gli X-Men affrontano il loro nemico più formidabile e potente: uno dei loro membri, Jean Grey. Durante una missione nello spazio, Jean viene quasi uccisa quando viene colpita da una forza cosmica sconosciuta. Una volta tornata sulla Terra, questa forza non solo la renderà infinitamente più potente ma anche molto più instabile. Mentre combatte questa entità dentro di lei, Jean scatena i suoi poteri in modi che non può comprendere o contenere. Con Jean fuori controllo che ferisce le persone che ama, il tessuto che tiene insieme gli X-Men comincia a disfarsi. Vedendo questa famiglia cadere a pezzi, la squadra deve trovare un modo per unirsi nuovamente, non solo per salvare l’anima di Jean ma anche per salvare il nostro pianeta da alieni che intendono utilizzare questa forza per governare la galassia.

Fonte