THR rivela nuovi dettagli sul misterioso progetto che avrebbe coinvolto Fantastici Quattro e X-Men.

Come già anticipato dallo sceneggiatore Zack Stentz, nel 2010 la Fox ha considerato l’idea di realizzare un film crossover che avrebbe visto X-Men contro Fantastici Quattro in una vera e propria Civil War. Stando a quanto spiegato ora dall’autorevole The Hollywood Reporter, il film sarebbe iniziato con Johnny Storm distruggere per sbaglio parte di Manhattan nel tentativo di fermare Uomo Molecola, spingendo il Governo ad istituire l’Atto di Registrazione per supereroi in risposta alla carneficina.

Proprio come nella Civil War fumettistica, erano previste due fazioni, ovvero favorevoli e contrari all’atto. Tra i tanti scontri tra gli eroi, uno degno di nota è quello tra Wolverine e Mr. Fantastic, con quest’ultimo che “avrebbe tagliato le braccia di Logan estendendo le sue mani ed utilizzandole come delle forbici”.

Nel finale del film era prevista una tregua dalla Civil War poco prima dell’invasione degli Skrull, anticipati nella scena post-credit! Inoltre, come spiegato da Stentz, il film avrebbe incluso anche Daredevil e Deadpool, ma non è dato sapere quali versioni.

Per il progetto la Fox aveva scelto il regista Paul Greengrass, che era entrato effettivamente in trattative. Tutto procedeva per il verso giusto, la sceneggiatura era pronta, ma dopo il successo di X-Men: First Class, la produzione ha deciso di non alterare troppo le cose e non “unire” i due mondi, realizzando invece Giorni di un Futuro Passato.

La major ha inoltre commissionato un trattamento per un film X-Men vs. Fantastic Four al celebre fumettista Warren Ellis, ma anche questo progetto non è mai stato sviluppato.

Fonte