Dopo l’uscita di scena di Michelle Maclaren, la Warner Bros. ha affidato la regia di Wonder Woman a Patty Jenkins. Secondo Variety, la Warner ha deciso di cambiare regista a causa dell’approccio che voleva dare Michelle Maclaren al film, che lo voleva molto epico e con tantissime scene d’azione, sullo stile di Braveheart – cuore impavido, mentre la Warner avrebbe preferito una storia più dedicata alla protagonista e con meno scene d’azione.

La Warner era anche preoccupata perché le esperienze precedenti della regista erano limitate a progetti le serie TV, anche se di grosso calibro come Il trono di spade, Breaking Bad e The Walking Dead.
Michelle aveva poi trovato qualche difficoltà nell’adattarsi alle fasi che precedono la realizzazione di un film di questo tipo; dopo la consegna della sceneggiatura, la Warner aveva messo al lavoro cinque autori per realizzarne varie versioni mentre i dirigenti testavano i concetti delle storie, ma quello firmato dalla regista non è riuscito a convincere.
La produzione ha quindi deciso di scegliere in fretta una nuova regista rispettare i tempi previsti e portare nelle sale Wonder Woman nel 2017.

Wonder-Woman-Costume-Batman-V-Superman1