Aggiornamento: James Gunn ha smentito la notizia su Twitter, spiegando però che non annuncerà tutti i suoi film (per 8 – 10 anni) nel corso di questo mese, ma soltanto un primo blocco:

Segue il report originale:

A inizio novembre, James Gunn ed il produttore Peter Safran hanno iniziato il loro incarico come co-presidenti e co-CEO di DC Studios, una nuova compagnia che gestirà film, serie TV e animazione!

Da inizio mese, si sono susseguiti un enorme numero di aggiornamenti e dir poco contrastanti sul futuro dell’universo DC, a seguito dei quali James Gunn ha deciso di annunciare ufficialmente il suo primo progetto per il futuro della DC: un reboot di Superman che non avrà per protagonista Henry Cavill!

Questo rappresenta soltanto l’inizio del piano di Gunn, che verrà presentato ufficialmente entro la fine di gennaio e che potrebbe portare ad un reboot di altri eroi dopo Clark Kent!

Secondo diversi report, un altro personaggio a rischio reboot è Wonder Woman di Gal Gadot: recentemente Warner Bros. e DC Studios hanno rifiutato la versione del terzo film sull’amazzone scritta da Patty Jenkins, il cui abbandono potrebbe indicare un addio anche per l’attrice israeliana.

In un nuovo approfondimento sul futuro dell’universo DC, Variety ha spiegato che Wonder Woman non comparirà nei primi tre anni del nuovo universo DC di James Gunn, che verrà presentato al mondo nel corso di questo gennaio.

Presto verranno rivelati tre anni di visione interconnessa di Gunn e Safran per l’universo condiviso, che non includerà Superman di Cavill o Wonder Woman.

Nonostante ciò, il sito non ha menzionato in alcun modo Gal Gadot, motivo per cui (proprio come lasciato intendere da James Gunn) il suo ritorno in futuro non è certo da escludere.

Fonte