Un fan ha notato un easter egg che lega il terzo episodio di What If…? a Captain America: The Winter Soldier dei fratelli Russo.

Dopo l’uscita di WandaVision, The Falcon and The Winter Soldier e Loki, l’11 agosto ha debuttato What If…?, la prima serie d’animazione prodotta dai Marvel Studios per la piattaforma di streaming Disney+. Lo show, ispirato all’omonima serie a fumetti pubblicata dalla Casa delle Idee e composto da 9 episodi, vede il ritorno di buona parte degli attori dell’Universo Cinematografico Marvel in qualità di doppiatori e esplorerà scenari del tutto inediti e alternativi agli eventi dei film.

Dopo il rilascio del terzo episodio di What If…? su Disney+, un fan ha notato un curioso easter egg che lega la serie animata a Captain America: The Winter Soldier (2014). Nel terzo episodio  – intitolato “E se… il mondo avesse perso i suoi eroi più potenti?” – Loki (Tom Hiddleston) con le sembianze di Nick Fury (Samuel L. Jackson) svela che Hope van Dyne (diventata in questa realtà un’agente dello S.H.I.E.L.D. anzichè Wasp) perse la vita durante una “missione fuori Odessa, in Ucraina“, alimentando così la rabbia di Hank Pym (Michael Douglas).

What If...? Captain America: The Winter Soldier

Come evidenziato dall’utente @RedDragon733 su Twitter, si tratta di un riferimento al sequel sulla Sentinella della Libertà. Nel film diretto da Anthony e Joe Russo, infatti, Natasha Romanoff (Scarlett Johansson) racconta di essere stata sparata dal Soldato d’Invernovicino Odessa” per proteggere il suo bersaglio. Ciò significa che nella realtà alternativa presentata nel terzo episodio Hope van Dyne potrebbe essere stata uccisa dal Soldato d’Inverno al posto di Natasha.

What If...? Captain America: The Winter Soldier

Di seguito trovate il dialogo tra Steve Rogers e Natasha Romanoff in Captain America: The Winter Soldier:

Natasha Romanoff: “La maggior parte dell’Intelligence non crede nella sua esistenza. Quelli che ci credono lo chiamano Soldato d’Inverno. Ha al suo attivo oltre due dozzine di omicidi negli ultimi 50 anni.

Steve Rogers: “Credono a un fantasma.”

Natasha Romanoff: “Cinque anni fa stavo scortando un ingegnere nucleare fuori dall’Iran. Qualcuno ci sparò alle ruote vicino Odessa. Abbiamo perso il controllo, siamo precipitati in un dirupo. Riuscii a salvarlo. Ma il Soldato d’Inverno era là. Ho fatto da scudo all’ingegnere e lui ha pensato di sparargli attraverso me. Proiettile sovietico. Senza rigature. Addio bikini.”

Ricordiamo che What If…?, scritta da A.C. Bradley e diretta da Bryan Andrews, include nel cast vocale Jeffrey Wright (Uatu l’Osservatore), Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk), Sebastian Stan (Bucky Barnes), Tom Hiddleston (Loki), Natalie Portman (Jane Foster), Josh Brolin (Thanos), Michael B. Jordan (Erik Killmonger), Dominic Cooper (Howard Stark), Samuel L. Jackson (Nick Fury), Chris Hemsworth (Thor), Hayley Atwell (Peggy Carter/Captain Carter), Chadwick Boseman (T’Challa), Karen Gillan (Nebula), Jeremy Renner (Clint Barton/Hawkeye), Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Michael Douglas (Hank Pym), Jeff Goldblum (Gran Maestro), Michael Rooker (Yondu Udonta), Toby Jones (Arnim Zola), Stanley Tucci (Abraham Erskine), Jon Favreau (Happy Hogan) e Kat Dennings (Darcy Lewis).

SINOSSI
What If…? capovolge la sceneggiatura dell’Universo Cinematografico Marvel, rielaborando in modi inaspettati eventi celebri dei film. In arrivo su Disney+ nell’estate del 2021, la prima serie animata Marvel Studios si concentra su diversi eroi dell’MCU, con un cast di voci che include una serie di star che riprendono i loro ruoli. La serie è diretta da Bryan Andrews, mentre Ashley Bradley è il capo sceneggiatore.

Fonte