Il regista di What If…? ha difeso la controversa morte di Thanos nell’ottavo episodio della serie animata.

La prima stagione di What If…?, la prima serie d’animazione prodotta dai Marvel Studios, è finalmente disponibile in streaming sulla piattaforma di streaming Disney+. Lo show, ispirato all’omonima serie a fumetti pubblicata dalla Casa delle Idee e composto da 9 episodi, esplora scenari del tutto inediti e alternativi agli eventi dei film dell’Universo Cinematografico Marvel e vede il ritorno di buona parte degli attori in qualità di doppiatori.

Nel corso di un’intervista esclusiva con Screen Rant, il regista di What If…? Bryan Andrews ha commentato le polemiche di alcuni fan nei riguardi dell’inaspettata morte di Thanos (Josh Brolin) per mano di Ultron/Visione nell’ottavo episodio della serie animata, spiegando le differenze con la versione della storia che è stata raccontata in Avengers: Infinity War (2018):

“Beh, penso che Thanos sia un tipo abbastanza tosto di suo. E penso che sia importante per tutti ricordare che ci sono infinite possibilità. Quindi sì, ci sono universi in cui Thanos non ha messo la testa a posto e non è così tosto come pensavamo. Oppure era sul punto di vincere ed è stato sconfitto in un altro modo. Sono sicuro che c’è un universo in cui Thor ha mirato alla testa.

E sono sicuro che probabilmente esistono centinaia di universi in cui Thanos esce dal portale vedendo Infinity Ultron e lo distrugge. Quella che abbiamo visto è una storia particolare che si è svolta in quel modo specifico per far sì che succedessero certe cose. E affinché succedesse, penso che quel Thanos specifico fosse estremamente arrogante. Non ha controllato anticipatamente dove stesse andando ed era un po’ impreparato.

In seguito A.C. Bradley, head writer di What If…?, ha ironizzato sulla questione affermando “di certo c’è un universo in cui Thanos è andato da McDonald’s dopo che hanno smesso di servire la colazione e ha deciso di distruggere il mondo.

Ricordiamo che il cast vocale di What If…? vede Jeffrey Wright (Westworld) nel ruolo di Uatu l’Osservatore e numerosi attori del MCU tra cui Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk), Sebastian Stan (Bucky Barnes), Tom Hiddleston (Loki), Natalie Portman (Jane Foster), Josh Brolin (Thanos), Michael B. Jordan (Erik Killmonger), Dominic Cooper (Howard Stark), Samuel L. Jackson (Nick Fury), Chris Hemsworth (Thor), Hayley Atwell (Peggy Carter/Captain Carter), Chadwick Boseman (T’Challa), Karen Gillan (Nebula), Jeremy Renner (Clint Barton/Hawkeye), Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Michael Douglas (Hank Pym), Jeff Goldblum (Gran Maestro), Michael Rooker (Yondu Udonta), Toby Jones (Arnim Zola), Stanley Tucci (Abraham Erskine) e Kat Dennings (Darcy Lewis). La serie animata, scritta da A.C. Bradley e diretta da Bryan Andrews, è disponibile su Disney+ dall’11 agosto.

What If...?

SINOSSI
What If …? capovolge la sceneggiatura dell’Universo Cinematografico Marvel, rielaborando in modi inaspettati eventi celebri dei film. In arrivo su Disney+ nell’estate del 2021, la prima serie animata Marvel Studios si concentra su diversi eroi dell’MCU, con un cast di voci che include una serie di star che riprendono i loro ruoli. La serie è diretta da Bryan Andrews, mentre Ashley Bradley è il capo sceneggiatore.

Fonte