Come ogni produzione del MCU, anche il finale di stagione di What If…? uscito oggi include una scena dopo i titoli di coda, di cui vi parliamo in questo approfondimento.

La prima stagione di What If…?, la prima serie d’animazione prodotta dai Marvel Studios, è finalmente disponibile in streaming sulla piattaforma di streaming Disney+. Lo show, ispirato all’omonima serie a fumetti pubblicata dalla Casa delle Idee e composto da 9 episodi, vede il ritorno di buona parte degli attori dell’MCU in qualità di doppiatori e esplora scenari del tutto inediti e alternativi agli eventi dei film dell’Universo Cinematografico Marvel.

Come consuetudine per un prodotto del MCU, anche il finale di stagione uscito oggi include una scena dopo i titoli di coda, che stuzzica in particolar modo sulla seconda stagione della serie.

Nell’episodio di oggi, l’Osservatore ha infranto il suo giuramento formando i Guardiani del Multiverso e ponendo fine al regno di terrore di Ultron. A seguito della sconfitta dell’androide, ogni eroe è tornato al suo rispettivo mondo, tra cui ovviamente Captain Carter (che ha scelto, sotto consiglio dell’Osservatore, di fare ritorno nel suo presente e non nel passato per vivere con Steve Rogers).

Tornando nel suo presente, Peggy si è ritrovata nel bel mezzo del combattimento con Batroc sulla Lemurian Star riproponendo quindi la stessa sequenza di Captain America: The Winter Soldier… ma con una grande novità!

Nella scena post credit dell’episodio scopriamo infatti che nella nave, nascosta in un container, è presente anche l’armatura HYDRA Stomper di Steve Rogers  già vista nel primo episodio)… e, come se non bastasse, la Vedova Nera spiega che lo stesso Rogers è ancora vivo!

C’è qualcuno all’interno.

La domanda è una: Rogers potrebbe essere stato in controllo dell’Hydra per tutti questi anni in modo simile al Soldato d’Inverno? Questo spiegherebbe l’assenza della stella sul torace e del numero identificativo C-15, oltre ad alcuni aggiornamenti estetici dell’armatura, tra cui due elementi rossi sul dorso.

In alternativa, potrebbe essere rimasto semplicemente congelato nella sua armatura per qualche evento sconosciuto per poi essere recuperato dalla Lemurian Star decenni dopo?

Dopotutto, l’ultima volta che abbiamo visto Steve Rogers è stato nella base dell’Hydra dopo il sacrificio di Peggy (con il Tessaract in mano) ma da quel momento non abbiamo più saputo nulla delle sue avventure.

Considerando che Captain Carter è un personaggio fondamentale di What If…?, che farà il suo ritorno nella prossima stagione e (almeno secondo i rumor) anche in live action, le possibilità di vedere approfondita di questa scena post-credit non sono certo da escludere. Magari assisteremo all’incontro tra Peggy e Steve e scopriremo la verità su quest’ultimo proprio in uno degli episodi della Stagione due?

Come sempre, vi terremo aggiornati.

Ricordiamo che il cast vocale di What If…? vede Jeffrey Wright (Westworld) nel ruolo di Uatu l’Osservatore e numerosi attori del MCU tra cui Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk), Sebastian Stan (Bucky Barnes), Tom Hiddleston (Loki), Natalie Portman (Jane Foster), Josh Brolin (Thanos), Michael B. Jordan (Erik Killmonger), Dominic Cooper (Howard Stark), Samuel L. Jackson (Nick Fury), Chris Hemsworth (Thor), Hayley Atwell (Peggy Carter/Captain Carter), Chadwick Boseman (T’Challa), Karen Gillan (Nebula), Jeremy Renner (Clint Barton/Hawkeye), Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Michael Douglas (Hank Pym), Jeff Goldblum (Gran Maestro), Michael Rooker (Yondu Udonta), Toby Jones (Arnim Zola), Stanley Tucci (Abraham Erskine) e Kat Dennings (Darcy Lewis). La serie animata, scritta da A.C. Bradley e diretta da Bryan Andrews, è disponibile su Disney+ dall’11 agosto.

SINOSSI
What If …? capovolge la sceneggiatura dell’Universo Cinematografico Marvel, rielaborando in modi inaspettati eventi celebri dei film. In arrivo su Disney+ nell’estate del 2021, la prima serie animata Marvel Studios si concentra su diversi eroi dell’MCU, con un cast di voci che include una serie di star che riprendono i loro ruoli. La serie è diretta da Bryan Andrews, mentre Ashley Bradley è il capo sceneggiatore.