Wesley Snipes, celebre interprete di Blade, ha spiegato per motivo non riuscì a realizzare il film su Black Panther nei primi anni ’90.

Non tutti i fan della Casa delle Idee sanno che negli anni ’90, molto prima che i Marvel Studios introducessero il personaggio nell’Universo Cinematografico Marvel e procedessero con lo sviluppo dell’acclamato film di Ryan Coogler, Wesley Snipes – interprete di Blade nella trilogia sul cacciatore di vampiri – cercò di realizzare una pellicola dedicata interamente a Black Panther ma il progetto non vide mai la luce.

Nel corso di un’intervista promozionale concessa a Collider in vista dell’uscita de Il Principe cerca Figlio su Amazon Prime Video, Wesley Snipes è tornato a parlare dei suoi numerosi tentativi di interpretare T’Challa sullo schermo, spiegando non solo che la tecnologia dell’epoca non avrebbe reso possibile la riuscita di un progetto così ambizioso ma anche che ai tempi il nome del personaggio era associato a quello della nota organizzazione rivoluzionaria afroamericana:

“Hai fatto ottime ricerche. Bravo, bravo. È assolutamente vero. Avevamo tre script, tre versioni della sceneggiatura scritte quando avevamo i diritti di Black Panther. Era nei primi anni ’90. Forse nel ’92, ’93 o ’94, in quel periodo.”

Non avevamo la tecnologia che abbiamo ora. La Pixar non esisteva, così come nessuna di quelle cose. Le capacità della CGI che esistono oggi e le persone che ci lavorano… Ma ai tempi anche il solo pensiero del nome ‘Black Panther’ veniva associato ad Hollywood con il gruppo rivoluzionario nazionale piuttosto che con il fumetto. Perciò era difficile da realizzare. Per farla breve, finimmo per non farlo più, i diritti tornarono indietro [alla Marvel] e poi arrivò Blade. Ho spaccato con quello.”

Il cast di Black Panther include Chadwick Boseman (T’Challa/Black Panther), Michael B. Jordan (Erik “Killmonger” Stevens), Lupita Nyong’o (Nakia), Danai Gurira (Okoye), Martin Freeman (Everett K. Ross), Daniel Kaluuya (W’Kabi), Letitia Wright (Shuri), Winston Duke (M’Baku), Angela Bassett (Ramonda), Forest Whitaker (Zuri) e Andy Serkis (Ulysses Klaue).

Wesley Snipes Black Panther

SINOSSI
Dopo gli avvenimenti di Captain America: Civil War, Re T’Challa torna a casa, nella nascosta e tecnologicamente avanzata nazione africana del Wakanda come nuovo leader del suo paese. Tuttavia, T’Challa presto scopre che il trono è conteso da fazioni createsi all’interno del suo stesso paese. Quando due nemici si alleano per distruggere il Wakanda, l’eroe noto come Black Panther deve collaborare con l’agente della C.I.A. Everett K. Ross e con i membri delle Dora Milaje, le forze speciali Wakandiane, per impedire che il Wakanda venga trascinato in una nuova guerra mondiale.

Fonte