A seguito del rinvio di Dune, slitta completamente la tabella di marcia dell’universo DC a partire da The Batman, con Black Adam che non ha ancora una nuova data d’uscita.

L’emergenza Coronavirus ha avuto un grande impatto per il settore dell’intrattenimento, tutte le uscite del 2020 salvo rare eccezioni sono sate rinviate e le major hanno dovuto posticipare/mettere in pausa le loro produzioni cinematografiche e televisive.

In America i cinema di città come New York, Los Angeles e San Francisco sono ancora chiusi, la situazione non cambierà fino alla fine dell’anno e di conseguenza le case di produzione stanno riorganizzando le loro tabelle di marcia.

Ieri sera Warner Bros. ha annunciato di aver posticipato Dune da dicembre 2020 ad ottobre 2021, nella stessa data fissata per The Batman. Di conseguenza, in nottata la major ha annunciato anche di aver posticipato il film di Matt Reeves con protagonista Robert Pattinson al 2022, facendo slittare anche la tabella di marcia dei film DC dei prossimi anni:

  • The Batman passa dal 1 ottobre 2021 al 4 marzo 2022
  • Black Adam non uscirà più a dicembre 2021, è stato rimosso dal calendario e non ha ancora una nuova data d’uscita
  • The Flash passa dal 2 giugno 2022 al 4 novembre 2022
  • Shazam 2 passa dal 4 novembre 2022 al 2 giugno 2023

Al momento Wonder Woman 1984 non è stato ancora posticipato, ma considerando che le sale cinematografiche rimarranno chiuse per tutto l’anno, un altro rinvio non è certamente da escludere.

Questo inoltre non ha colpito minimamente The Suicide Squad di James Gunn, che rimane fissato per agosto del prossimo anno.

Fonte