In questo speciale abbiamo elencato tutti gli easter egg, i riferimenti e le curiosità presenti nel quinto episodio di WandaVision.

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SUL QUINTO EPISODIO DI WANDAVISION


Questo venerdì è stato rilasciato sulla piattaforma di streaming Disney+ il quinto episodio di WandaVision, la prima serie prodotta dai Marvel Studios dedicata a Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany) che ha inaugurato ufficialmente la Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. In questo speciale analizzeremo gli easter egg, i riferimenti e le curiosità presenti nella puntata di oggi – intitolata “In questo episodio molto speciale” – che potrebbero esservi sfuggiti.

LA CASA DI WANDA E VISIONE

La struttura dell’abitazione di Wanda Maximoff e Visione ricorda quella di Full House (rinominata Gli amici di papà in Italia), celebre sitcom americana andata in onda dal 1987 al 1995 che vedeva nel cast Mary-Kate Olsen e Ashley Olsen, le vere sorelle di Elizabeth Olsen.

WandaVisionZIA AGNES

All’inizio dell’episodio Agnes (Kathryn Hahn) fa riferimento a sé stessa utilizzando il soprannome “Zia Agnes“. Come i fan dei fumetti della Casa delle Idee sapranno, “Zia Agatha” è il nomignolo con cui Franklin Richards, il figlio di Reed Richards/Mr. Fantastic e Sue Storm/Donna Invisibile, chiama affettuosamente la strega Agatha Harkness. Questo easter egg non fa altro che alimentare le teorie secondo le quali “Agnes” sia un nome fittizio per mascherare la vera identità del personaggio.

WandaVisionLA SIGLA

La sigla di questo episodio è ispirata palesemente a quella delle popolari sitcom Family Ties (Casa Keaton) e Growing Pains (Genitori in blue jeans). Una curiosità: Matt Shakman, il regista di WandaVision, era nel cast di Just the Ten of Us (Dieci sono pochi), lo spin-off di Genitori in blue jeans.

WandaVision

WandaVision

WandaVision

I GENITORI DI WANDA E PIETRO

Nata in Sokovia nel 1989 da Irina e Oleg Maximoff, entrambi uccisi in un raid aereo quando Wanda e il fratello gemello Pietro avevano 10 anni.

Nella scena in cui Jimmy Woo riassume il passato di Wanda Maximoff scopriamo i nomi dei genitori della protagonista: Irina e Oleg Maximoff. Non è chiaro al momento, tuttavia, se nel MCU i coniugi Maximoff – morti a causa di un’esplosione causata da una granata delle Stark Industries – siano i genitori biologici di Wanda e Pietro o dei genitori adottivi. È probabile, inoltre, che Irina e Oleg siano i personaggi che vediamo nei vari intermezzi pubblicitari.

WandaVision

IL CORPO DI VISIONE

Stando a quanto spiegato da Tyler Hayward (Josh Stamberg), nove giorni prima degli eventi della serie Wanda Maximoff ha fatto irruzione nel quartier generale dello S.W.O.R.D. per rubare il corpo senza vita di Visione – visto per l’ultima volta nel Wakanda nel finale di Avengers: Infinity War (2018) – per poi resuscitarlo contro la sua volontà.

WandaVision

WandaVision

La registrazione di Wanda che entra nella base dello S.W.O.R.D., peraltro, potrebbe essere un easter egg visivo ad Avengers West Coast Vol.2 #43 (1985) di John Byrne, storia che vedeva Scarlet Witch andare in missione per recuperare il corpo smantellato di Visione da un’agenzia intergovernativa chiamata Vigilance.

WandaVision

SPARKY

Nell’episodio è stata inclusa la versione del Marvel Cinematic Universe di Sparky, il cane della famiglia Visione con l’aspetto di uno Scottish Terrier introdotto nell’acclamata miniserie a fumetti scritta da Tom King e disegnata da Gabriel Hernandez Walta che, come sappiamo, ha rappresentato una grande fonte di ispirazione per alcuni elementi che caratterizzano WandaVision come il contrasto tra una vita favolistica e la macabra realtà. Al contrario della sua controparte fumettistica, Sparky nella serie non è un sintezoide costruito da Visione ma un cane vero e proprio trovato dai piccoli Billy e Tommy.

WandaVision

WandaVision

ESA

Darcy Lewis chiama “Esa” (in originale “Hex”) l’Anomalia Maximoff per via della caratteristica forma esagonale della città di Westview. Si tratta di un riferimento al fatto che nei fumetti Marvel, sin dalla prima apparizione del personaggio sulle pagine di The X-Men #4 del 1964, i poteri di Scarlet Witch sono sempre stati descritti come “Hex powers“. Per la prima volta, inoltre, viene confermato che anche nel Marvel Cinematic Universe Wanda è in grado di riscrivere la realtà, abilità al centro dell’evento fumettistico House of M.

WandaVision

WandaVision

THANOS

Poteva eliminare Thanos da sola se lui non avesse scatenato un blitz. Insomm, nessuno ci è andato vicino.”

Nella sequenza in cui Monica Rambeau (Teyonah Parris), Jimmy Woo (Randall Park) e Darcy Lewis (Kat Dennings) parlano degli straordinari poteri di Wanda viene fatto un riferimento diretto alla scena di Avengers: Endgame (2019) in cui Wanda riesce a tenere testa a Thanos (Josh Brolin), poco prima che il Matto Titano ordini al suo esercito di radere al suolo il campo di battaglia.

WandaVisionCAPTAIN MARVEL

Nella stessa scena, subito dopo che Jimmy Woo esclama “Tranne forse Captain Marvel“, Monica Rambeau risponde “non stiamo parlando di lei. Stiamo parlando di Wanda“. È possibile che Monica abbia dei risentimenti nei confronti di Carol Danvers e la incolpi di abbandonato lei e la sua migliore amica, Maria Rambeau (Lashana Lynch), per più di vent’anni? O magari nel gap tamporale tra Captain Marvel e Avengers: Infinity War è successo qualcosa tra i due personaggi che verrà rivelato nei prossimi episodi?

WandaVision

IL DRONE STARK

Il vecchio modello di drone che Monica decide di utilizzare per registrare ciò che succede all’interno di Westview reca la scritta “Stark Industries“. Ciò significa che, nonostante l’organizzazione non sia mai stata menzionata in passato, Tony Stark/Iron Man (Robert Downey Jr.) o Pepper Potts (Gwyneth Paltrow) hanno donato allo  S.W.O.R.D. dei droni prodotti negli anni ’80.

LAGOS

Lagos. Quando combini un pasticcio per errore.

La pubblicità del quinto episodio è dedicata alla carta asciugatutto da cucina “Lagos“, chiaro riferimento all’incidente innescato involontariamente da Wanda in Captain America: Civil War (2016) e che ha spinto le Nazioni Unite ad emanare gli Accordi di Sokovia per regolamentare le attività dei supereroi tramite il controllo del Governo degli Stati Uniti d’America.

WandaVision

WandaVision

WandaVisionI TITOLI DI CODA

Anche questa settimana nei titoli di coda fittizi della puntata possiamo leggere i nomi di alcuni membri della crew coinvolti nella lavorazione dei progetti dei Marvel Studios:

Carly Plasha, produttrice e membro della crew aggiuntiva di WandaVision.

Jimmy Gadd, addetto alla post-produzione dei film dei Marvel Studios.

Taylor Noland, membro della crew aggiuntiva di WandaVision.

Jeremy Simser, artista degli storyboard di WandaVision, di Doctor Strange In The Multiverse of Madness e di She-Hulk.

LeeAnn Patrick del dipartimento editoriale di Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame e WandaVision.

Scott McPhate, addetto agli effetti visivi di Thor, Captain America: Il primo Vendicatore, The Avengers, Iron Man 3, Thor: The Dark World, Ant-Man, Captain America: Civil War, Doctor Strange, Thor: Ragnarok e Ant-Man and The Wasp.

Brandy Hawkins, assistente al casting per WandaVision The Falcon and The Winter Soldier.

Lacy Hudson, addetta del dipartimento artistico di Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame, Spider-Man: Far From Home e WandaVision.

Kate Pulley, membro della crew aggiuntiva di Iron Man 2, Ant-Man, Spider-Man: Homecoming e Black Panther.

Sarah Eim, produttrice di WandaVision nonché direttrice del casting di Black Panther, Captain Marvel, Avengers: Endgame Spider-Man: Far From Home.

Anele Onyekwere, assistente al montaggio sonoro di Doctor Strange, Thor: Ragnarok, Black Panther, Avengers: Infinity War, Captain Marvel, Avengers: Endgame e Spider-Man: Far From Home.

Anedra Edwards, addetta agli effetti visivi di WandaVision.

Mariam Yacoub, membro della crew aggiuntiva e production manager di Iron Man 3, Spider-Man: Homecoming e Ant-Man and The Wasp.

Patrick Haskew, addetto agli effetti visivi di The Avengers, Spider-Man: Homecoming, Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame e WandaVision

Courtney Young, membro della crew aggiuntiva di Captain America: Civil War, Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame, WandaVision e The Falcon and The Winter Soldier.

IL RUOLO DI EVAN PETERS

Dopo mesi di teorie alimentate dai rumor online, ora abbiamo la conferma: Evan Peters è stato scelto dai Marvel Studios per interpretare la “nuova versione” di Pietro Maximoff a.k.a. Quicksilver. Considerando che l’attore ha già interpretato il personaggio in X-Men – Giorni di un futuro passato (2014), in X-Men – Apocalypse (2016) e in X-Men – Dark Phoenix (2019), molti fan hanno ipotizzato che la serie abbia gettato le basi per l’introduzione del Multiverso ma è molto più probabile che la spiegazione sia un’altra: Wanda ha scelto un non meglio specificato cittadino di Westview (magari la persona sotto protezione testimoni menzionata da Jimmy Woo nel precedente episodio) per dare vita a questa nuova iterazione di suo fratello.

WandaVision

WandaVision

La serie, creata da Jac Schaeffer (sceneggiatrice di Captain Marvel e di Black Widow) a partire da un’idea del presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, vedrà nel cast Elizabeth Olsen e Paul Bettany nei panni di Wanda Maximoff/Scarlet Witch e di Visione, Kat Dennings (Darcy Lewis in Thor e Thor: The Dark World), Randall Park (l’Agente dell’FBI Jimmy Woo in Ant-Man and the Wasp), Teyonah Parris (la versione adulta di Monica Rambeau), Kathryn Hahn (la misteriosa vicina Agnes) e Josh Stamberg (il direttore dello S.W.O.R.D. Tyler Hayward).

WandaVision

SINOSSI
WandaVision, in arrivo su Disney+ il 15 gennaio 2021, è la prima serie Marvel Studios che continua a espandere l’Universo Cinematografico Marvel. Wanda Maximoff e Visione sono due individui dotati di super poteri che conducono vite di periferia idealizzate, ma iniziano a sospettare che ogni cosa non sia come sembra.