Teyonah Parris ha studiato la performance di Akira Akbar in Captain Marvel per prepararsi al ruolo di Monica Rambeau in WandaVision.

Lo scorso 15 gennaio sono stati rilasciati sulla piattaforma di streaming Disney+ i primi episodi di WandaVision, la prima serie dei Marvel Studios dedicata a Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany) che ha inaugurato la Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Lo show, descritto come un mix tra le sitcom americane e un film del MCU, getterà le basi per un arco narrativo che dovrebbe proseguire nel terzo film di Spider-Man con Tom Holland e confluire in Doctor Strange In The Multiverse of Madness.

Durante una recente intervista promozionale con Variety, Teyonah Parris, interprete della versione adulta di Monica Rambeau in WandaVision, ha parlato in modo approfondito della sua preparazione al ruolo, spiegando di aver studiato attentamente la performance di Akira Akbar nel primo Captain Marvel (2019) di Anna Boden e Ryan Fleck oltre ad aver ascoltato i consigli della produttrice Mary Livanos, del regista Matt Shakman e della showrunner Jac Schaeffer:

“Quando ho iniziato a lavorare sul mio personaggio, sono andata a leggere la sua storia nei fumetti per conto mio e sto ancora analizzando chi era nel materiale di partenza. E ho anche preso in considerazione la performance di Akira Akbar in Captain Marvel, e ciò che lei ha portato al ruolo. Ovviamente, quando cresci, si tende a cambiare… puoi essere totalmente diverso da chi eri da bambino. Ma penso che ci siano degli elementi di chi siamo da giovani che rimangono sempre con noi. E non solo quello, ma anche le relazioni che abbiamo con le persone che fanno parte delle nostre vite. Quindi, il rapporto che ha avuto con sua madre, Maria Rambeau, o con Carol Danvers/Captain Marvel… in che modo la hanno influenzata?

“E poi ad un livello più pratico [la produttrice] Mary Livanos, che è fantastica… è stata un patrimonio di conoscenza incredibile. Sa tutte le cose che sono successe a Monica nei fumetti. E poi abbiamo Jac [Schaeffer] che mi era sempre vicina quando le dicevo ‘Non riesco a capire questo’ o ‘Non sta funzionando in questo modo, come possiamo aggiustarla?’. E lo stesso vale per Matt [Shakman]. Matt è l’essere umano più paziente che abbia mai conosciuto, è surreale ed è così gentile. Quando ti dico tutte le cose che potrebbero succedere sul set e andare storte, resta calmo e tiene tutto sotto controllo, ed è stato veramente fantastico da guardare. Anche lui è un patrimonio di conoscenza, dato che veniva dal mondo delle sitcom essendo stato un attore sin da piccolo. Sono in ottime mani. Ed è stato un processo piuttosto collaborativo e divertente.”

La serie, creata da Jac Schaeffer (sceneggiatrice di Captain Marvel e di Black Widow) a partire da un’idea del presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, vedrà nel cast Elizabeth Olsen e Paul Bettany rispettivamente nei panni di Wanda Maximoff/Scarlet Witch e di Visione, Kat Dennings (Darcy Lewis in Thor e Thor: The Dark World), Randall Park (l’Agente dell’FBI Jimmy Woo in Ant-Man and the Wasp), Teyonah Parris (la versione adulta di Monica Rambeau), Kathryn Hahn (la misteriosa vicina Agnes) e Josh Stamberg (The Affair) in un ruolo misterioso.

WandaVision Teyonah Parris

SINOSSI
WandaVision, in arrivo su Disney+ il 15 gennaio 2021, è la prima serie Marvel Studios che continua a espandere l’Universo Cinematografico Marvel. Wanda Maximoff e Visione sono due individui dotati di super poteri che conducono vite di periferia idealizzate, ma iniziano a sospettare che ogni cosa non sia come sembra.

Fonte