La showrunner di WandaVision ha spiegato le origini del riferimento all’ingegnere aerospaziale menzionato da Monica Rambeau.

Questo mese ha debuttato su Disney+ l’ultimo episodio di WandaVision, la prima serie prodotta dai Marvel Studios incentrata su Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany) che ha inaugurato la Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Lo show, a metà tra le sitcom che hanno fatto la storia della televisione americana e un film del MCU, ha scavato a fondo nel passato traumatico di Wanda in vista del ritorno del personaggio in Doctor Strange In The Multiverse of Madness di Sam Raimi.

Nel corso di un’intervista concessa al The Daily Princetonian (il giornale studentesco dell’università Princeton del New Jersey presso cui Jac Schaeffer ha studiato), la showrunner e creatrice della serie ha spiegato la genesi del riferimento all’ingegnere aerospaziale di cui si è fatto un gran parlare negli ultimi mesi, spiegando che il Maggiore Goodner (Rachael Thompson) rappresenta un omaggio ad una sua cara amica:

“Sai, il personaggio di Monica [Rambeau] incontra nello show l’ingegnere, quello che tutti pensavano sarebbe stato Reed Richards. Quel personaggio è il Maggiore Goodner, e si chiama come una mia amica, Aly Goodner, con cui andai a Princeton e che fa parte di questo gruppo. Ho preso quella decisione perché quel personaggio rappresenta ogni volta che una di queste donne mi ha aiutato e ogni volta in cui si sono rivelate brave nel loro lavoro.”

“È diventata una cosa divertente per me perché tutti pensavano ‘Sarà Reed Richards, sarà un personaggio importante’ ed io pensavo ‘No, è solo una donna che è fantastica in ciò che fa e che è sempre presente per le sue amiche.'”

In un’altra intervista con Screen Rant, Jac Schaeffer ha parlato delle numerose e inaspettate teorie dei fan del MCU sulla vera identità dell’ingegnere aerospaziale:

“No, non lo abbiamo piazzato intenzionalmente. Non è stato fatto per causare lo scalpore che ha causato, è stata una sorpresa per me. È uno di quegli esempi di fan-theory che ci sono sfuggite un po’ di mano. E non sapevo nemmeno del fantacasting di John Krasinski come Reed Richards. Amo quelle foto. Ma non è lui.”

Ricordiamo che WandaVision, creata da Jac Schaeffer (sceneggiatrice di Captain Marvel e di Black Widow) a partire da un’idea del presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, vede nel cast Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Paul Bettany (Visione), Kathryn Hahn (Agatha Harkness), Teyonah Parris (Monica Rambeau), Kat Dennings (Darcy Lewis), Randall Park (Jimmy Woo), Evan Peters (Pietro Maximoff/Quicksilver) e Josh Stamberg (Direttore Tyler Hayward).

WandaVision

SINOSSI
WandaVision, in arrivo su Disney+ il 15 gennaio 2021, è la prima serie Marvel Studios che continua a espandere l’Universo Cinematografico Marvel. Wanda Maximoff e Visione sono due individui dotati di super poteri che conducono vite di periferia idealizzate, ma iniziano a sospettare che ogni cosa non sia come sembra.

Fonte