La showrunner Jac Schaeffer ha parlato del ritorno di un determinato personaggio nel finale del quinto episodio di WandaVision.

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SUL QUINTO EPISODIO DI WANDAVISION


Lo scorso 15 gennaio sono stati rilasciati sulla piattaforma di streaming Disney+ i primi episodi di WandaVision, la prima serie prodotta dai Marvel Studios incentrata su Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany) che ha inaugurato la Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Lo show, descritto come un mix tra le sitcom americane e un film del MCU, getterà le basi per un arco narrativo che dovrebbe proseguire in Spider-Man 3 di Jon Watts e confluire in Doctor Strange In The Multiverse of Madness di Sam Raimi.

Nel corso di una recente intervista con Marvel Entertainment, la showrunner e creatrice di WandaVision Jac Schaeffer ha parlato dell’ingresso di Evan Peters nel cast della serie nel ruolo di Pietro Maximoff a.k.a. Quicksilver e delle inevitabili sfide narrative determinate dal coinvolgimento dell’attore:

“Amavamo l’idea di riportarlo indietro. E poi ci siamo chiesti ”Come diamine faremo a fare in modo che ciò abbia un senso logico? Come lo giustifichiamo?‘. Perché è questo il bello: puoi avere un milione di idee geniali ma devi trovare il modo per metterle in pratica e farle sembrare organiche con la storia più grande.”

Questo show ti scombussola il cervello e siccome funziona su più livelli, e ci sono così tante nozioni su cosa sia reale o cosa no, sulle performance, sul casting, sul pubblico sul fandom e tutto il resto, abbiamo pensato che l’emozione più grande sarebbe stata portare Evan nel Marvel Cinematic Universe.”

Dopo aver spiegato l’entrata in scena di Peters nel finale del quinto episodio, la showrunner ha aggiunto che l’intenzione del presidente dei Marvel Studios e Chief Creative Officer della Casa delle Idee Kevin Feige è sempre quella di dare un senso logico a tale scelta:

“Pensammo ‘Che entrata gli diamo? E come possiamo renderla una cosa folle?’. E avevamo da tempo l’idea del cliché del fratello, del parente o di chicchessia che arriva in città che agita un po’ le cose in famiglia… il classico cliché delle sitcom.”

“Abbiamo sostenuto quest’idea per molto tempo, e non sapevamo se sarebbe stato possibile. È stato complicato farlo accadere. Evan è sempre stato pronto per farlo… sempre, sempre, sempre. È un fan dei fumetti e un fan Marvel. Ed è davvero un piacere lavorare con lui.”

“Erano tutti molto emozionati. Penso che Kevin [Feige] volesse assicurarsi che ci fosse una ragione per tutto questo, che avesse senso. E spero sia questo che abbiamo fatto.”

La serie, creata da Jac Schaeffer (sceneggiatrice di Captain Marvel e di Black Widow) a partire da un’idea del presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, vedrà nel cast Elizabeth Olsen e Paul Bettany nei panni di Wanda Maximoff/Scarlet Witch e di Visione, Kat Dennings (Darcy Lewis in Thor e Thor: The Dark World), Randall Park (l’Agente dell’FBI Jimmy Woo in Ant-Man and The Wasp), Teyonah Parris (la versione adulta di Monica Rambeau), Kathryn Hahn (la misteriosa vicina Agnes) e Josh Stamberg (il direttore dello S.W.O.R.D. Tyler Hayward).

WandaVision

SINOSSI
WandaVision, in arrivo su Disney+ il 15 gennaio 2021, è la prima serie Marvel Studios che continua a espandere l’Universo Cinematografico Marvel. Wanda Maximoff e Visione sono due individui dotati di super poteri che conducono vite di periferia idealizzate, ma iniziano a sospettare che ogni cosa non sia come sembra.

Fonte