La responsabile degli effetti visivi di WandaVision ha svelato le sue fonti di ispirazione per le scene più emotive della serie.

Questo mese ha debuttato su Disney+ l’ultimo episodio di WandaVision, la prima serie prodotta dai Marvel Studios incentrata su Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany) che ha inaugurato la Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Lo show, a metà tra le sitcom che hanno fatto la storia della televisione americana e un film del MCU, ha scavato a fondo nel passato traumatico di Wanda in vista del ritorno del personaggio in Doctor Strange In The Multiverse of Madness di Sam Raimi.

Nel corso di una recente intervista concessa ad Inverse, la responsabile degli effetti visivi di WandaVision Tara DeMarco ha parlato del suo lavoro sulla serie dei Marvel Studios e del suo approccio alla rappresentazione visiva delle scene più coinvolgenti dal punto di vista emotivo:

“Per la scena in cui Wanda crea la casa, ci siamo ispirati al suo momento di dolore in Avengers: Age of Ultron dove esplode e uccide le sentinelle Ultron. Pensavamo che ci sarebbe stata una simile manifestazione drammatica di dolore. L’idea è che in entrambe le scene il potere arrivi dal suo cuore. È un cuore spezzato. Lo notate sia quando crea la casa sia quando crea Visione, la maggior parte del potere arriva dal suo cuore. È questo che guida la creazione di questo mondo.”

WandaVision

“Il colore di Visione è quello della Gemma della Mente. Ci sembrava giusto tenerlo nella stessa famiglia. Ci siamo ispirati alla scena della sua morte in Avengers: Infinity War, e Matt Shakman voleva che ci fossero dei monofilamenti e dei circuiti sottilissimi. Doveva essere una cosa romantica, questa bellissima creazione del suo amore. [Shakman] voleva qualcosa di delicato.”

WandaVision

Pur non avendo consultato Dan DeLeeuw (a capo del team di addetti ai VFX di Avengers: Infinity War), DeMarco ha confermato di essersi ispirata al film dei fratelli Anthony e Joe Russo per creare l’effetto del ritorno in vita dei Blippati ma di aver optato per una diversa colorazione:

“Non abbiamo parlato con Dan del modo in cui ottenere quegli effetti. Ma ci siamo ispirati ai loro film. Ci siamo rivolti ad uno dei produttori che ha creato uno dei nostri blip preferiti, ossia quello di Nick Fury. Matt Shakman ha amato l’idea che il blip di Nick Fury fosse lento e poetico. La sua idea era che il nostro sarebbe stato altrettanto poetico.”

Abbiamo cercato di far tornare i Blippati a colori. Pensavamo che sarebbe stato davvero inquietante se fossero stati grigi. Se guardate qualsiasi blip in Infinity War, si trasformano in povere e volano via. Non volevamo che fossero troppo polverosi. Stavano tornando in vita. Perciò l’idea era che avremmo visto un po’ di colori e che l’effetto cenere sparisse.”

Ricordiamo che WandaVision, creata da Jac Schaeffer (sceneggiatrice di Captain Marvel e di Black Widow) a partire da un’idea del presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, vede nel cast Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Paul Bettany (Visione), Kathryn Hahn (Agatha Harkness), Teyonah Parris (Monica Rambeau), Kat Dennings (Darcy Lewis), Randall Park (Jimmy Woo), Evan Peters (Pietro Maximoff/Quicksilver) e Josh Stamberg (Direttore Tyler Hayward).

SINOSSI
WandaVision, in arrivo su Disney+ il 15 gennaio 2021, è la prima serie Marvel Studios che continua a espandere l’Universo Cinematografico Marvel. Wanda Maximoff e Visione sono due individui dotati di super poteri che conducono vite di periferia idealizzate, ma iniziano a sospettare che ogni cosa non sia come sembra.

Fonte