Tanti nuovi dettagli su WandaVision con protagonisti Elizabeth Olsen e Paul Bettany, prima serie TV dei Marvel Studios in uscita entro l’anno su Disney+.

Con l’evoluzione dell’Universo Cinematografico Marvel, la divisione televisiva della Casa delle Idee ha iniziato a sviluppare serie TV insieme a network televisivi, dando vita a produzioni come Agents of SHIELD, Agent Carter, Daredevil, Luke Cage e tanto altro ancora.

Ora però stiamo entrando in una nuova era della Marvel in televisione: le serie su Disney+, che saranno prodotte esclusivamente dai Marvel Studios di Kevin Feige senza il coinvolgimento di altri network ed avranno un budget al pari di quello cinematografico, con pesanti connessioni con i vari film.

La prima serie TV in uscita è WandaVision con protagonisti Elizabeth Olsen e Paul Bettany, che riprenderanno i ruoli di Scarlet Witch e Visione in una storia intrigante e misteriosa, che attinge alle sit-com anni 50/60 aggiungendo un pizzico di azione e occulto.

Nel corso di una recente intervista con EW – che ha dedicato la cover del suo magazine alla serie – il boss dei Marvel Studios Kevin Feige ha discusso della serie, spiegando:

L’idea di utilizzare un nuovo medium e stravolgere tutte le loro regole, la struttura ed il format ha dato nuova energia a tutto il team creativo dello studio.

L’idea di sviluppare WandaVision è nata proprio da Kevin Feige, un grande fan delle sitcom sin da quando era bambino:

Ogni giorno mi preparo per la giornata mentre guardo delle vecchie sit-com. Mi trovo di continuo a pensare all’impatto che hanno avuto tutti quei programmi per la nostra società, come veniamo utilizzare come via di fuga dalla realtà per soli 30 minuti.

Spinto dall’idea di adattare produzioni del genere ai suoi film Marvel, Feige ha contattato la sceneggiatrice Jac Schaeffer (Black Widow) e le ha affidato la storia, scegliendo quindi Matt Shakman (Fargo, Il Trono di Spade) alla regia, facendoli partecipare a delle “scuole speciali di sit-com” per farli immergere appieno in quel tipo di narrazione.

Feige ha cercato in tutti i modi di rimanere fedele al materiale originale e lo scorso anno ha invitato a pranzo Dick Van Dyke, veterano del cinema e della televisione, con il quale ha discusso di sit-come come il The Dick Van Dyke Show, una delle fonti di ispirazione principale.

Se non avete mai visto un film Marvel e volete seguire questa strana serie perché adorato sit-come come il The Dick Van Dyke Show, allora funziona perfettamente. Se avete seguito i 23 film della Marvel che abbiamo già fatto e siete intenzionati a seguire le storia della Fase 4, ci saranno tantissime ricompense che ti aspettano mentre tutto si svolge.

Per convincere Elizabeth Olsen ad accettare questo particolare ed inaspettato progetto, Feige fatto leva su due fattori: i poteri di Wanda, che finalmente verranno esplorati appieno, ed i fumetti.

Feige ha conquistato l’attrice quando ha parlato di alcune saghe a fumetti da adattare – anche e non sono state rivelate per evitare ogni tipo di spoiler.

“Riuscire a realizzare questa serie è il miglior regalo possibile da parte di Marvel” Spiega Elizabeth Olsen. “Finalmente possiamo soffermarci solo su di lei senza raccontarla attraverso la storia di altri personaggi.”

 

WandaVision

Fonte