Vinnie Jones ha criticato duramente il trattamento riservato al personaggio di Fenomeno da parte di Brett Ratner in X-Men: Conflitto Finale.

Nel 2005 l’attore britannico ed ex centrocampista Vinnie Jones venne scelto per interpretare Cain Marko/Il Fenomeno in X-Men: Conflitto Finale, l’ultimo film della trilogia originale degli X-Men della 20th Century Fox. Nonostante il Fenomeno sia uno degli avversari più noti del team di mutanti, i fan dei fumetti rimasero piuttosto delusi dal trattamento riservato al personaggio.

Durante una recente intervista rilasciata in esclusiva con ComicBookMovie.com per promuovere l’uscita in digitale del film The Big Ugly della Vertical Entertainment, Vinnie Jones ha parlato della sua esperienza sul set del film, spiegando che originariamente il Fenomeno avrebbe dovuto avere un ruolo maggiore nella pellicola diretta da Brett Ratner:

“No [non mi sono trovato bene]. Amavo quel ruolo. Ma in realtà sono stato derubato. Matthew Vaughn mi fece firmare, era un grande ruolo con un’ottima sceneggiatura. E Fenomeno era un personaggio grandioso. Firmai per tre film, e questo fa capire quanto presi seriamente la cosa. Brett Ratner ha dissolto il mio personaggio. Era nel mio f*****o trailer per metà del tempo. È stato uno dei lavori più deludenti che abbia mai fatto. Mi chiedevo sempre ‘Cosa ci faccio io qui?'”

Non era lo stesso Fenomeno per cui avevo firmato. Hanno tagliato la sua storia, hanno stravolto il suo personaggio e tolto i suoi dialoghi. Mi incontrai due volte con Brett per parlarne e mi disse ‘Sì, sì, arriverà il tuo momento. Stanno scrivendo la tua parte mentre parliamo.’ ma non è mai arrivato. È stata una delle più grandi delusioni di sempre. La cosa fastidiosa è che alcuni fan danno la colpa a me! Io non ho nulla a che fare con questo. Non è il ruolo per cui ho firmato. Il Fenomeno che avete visto non era il Fenomeno per cui avevo firmato con Matthew Vaughn. Questa cosa mi ha turbato molto.”

Come spiegato nel corso dell’intervista, Jones si sentì “pugnalato alle spalle” e tradito dalle false promesse del regista, il quale rese il Fenomeno e altri celebri mutanti delle semplici comparse:

“So cosa significa per i fan, e penso di essere stato un capro espiatorio considerando che nessuno ha mai raccontato la mia versione dei fatti. Nessuno si è mai opposto per dire ‘Aspetta un attimo, abbiamo completamente sbiancato il personaggio di Vinnie’. Di fatto ero una comparsa. È così che mi sono sentito. Ad essere onesti, mi sono sentito pugnalato alle spalle.”

“Era uno script diverso, e poi Brett, per qualche ragione, ha aggiunto tutti questi personaggi che avevano una singola frase nel film. Sembrava uno scherzo. È stata davvero una delusione, sai?”

Interrogato sulla possibilità di interpretare una nuova iterazione cinematografica del personaggio in un potenziale reboot degli X-Men ambientato nel Marvel Cinematic Universe, l’attore ha dichiarato:

Sì, amerei avere l’opportunità di sistemare le cose. Mi piacerebbe davvero. È una cosa che sarei disposto a fare se dovessi mai avere questa possibilità.”

Vinnie Jones

SINOSSI
In un mondo futuro i bambini nascono con un fattore speciale nei geni, il fattore X, che li rende mutanti e conferisce loro poteri speciali. Il senatore Robert Kelly semina intolleranza e pregiudizio nei confronti di questi esseri scontrandondosi con il Professore Charles Xavier che cerca di fermare l’odio nei loro confronti. Per opporsi a Magneto, un mutante a cui è stata uccisa per mano dei nazisti l’intera famiglia e che ora nutre un desiderio di vendetta nei confronti dell’umanità, Xavier crea un gruppo speciale di mutanti, gli X-Men.

Fonte