Vincent D’Onofrio commenta la triste cancellazione di Daredevil da parte di Netflix dopo l’uscita della terra stagione.

Dal 2015 al 2018, Marvel Television e Netflix hanno prodotto una serie di prodotti televisivi live action su alcuni supereroi della Marvel ambientate in una New York post The Avengers ma con limitati e pochi riferimenti all’MCU. Queste serie sono comunemente note come il progetto “Difensori”, riprendendo il nome della serie crossover Marvel’s The Defenders che nell’estate del 2017 ha messo assieme quasi tutti questi personaggi.

Una delle serie più acclamate è stata anche la prima ad essere prodotta, nonchè l’unica assieme a Marvel’s Jessica Jones ad ottenere 3 stagioni: Marvel’s Daredevil. L’interpretazione di Charlie Cox come Matt Murdock/Daredevil ha sempre entusiasmato i fan, che, fin dalla cancellazione della serie nel 2018, hanno chiesto a gran voce (tramite il movimento #SaveDaredevil), il ritorno dell’attore nei panni del diavolo di Hell’s Kitchen.

Anche se non sono stati annunciati ufficialmente altri progetti, Charlie Cox ha fatto il suo ritorno nei panni di Matt Murdock, mentre Vincent D’Onofrio è tornato come Kingpin in Hawkeye.

Nel corso di una recente intervista, l’interprete di Wilson Fisk ha discusso della cancellazione di Daredevil, spiegando come è stata accolta dal cast:

Non penso proprio che qualcuno di noi fosse d’accordo con quella scelta. Abbiamo pensato tutti “abbiamo questo show che sta piacendo a tutti, funziona ed è stato cancellato”. Sai, proprio quando il gruppo di fan #SaveDaredevil ha iniziato a muoversi, abbiamo iniziato a capire il vero motivo, abbiamo compreso ciò che stava facendo Marvel per via dell’uscita di Disney+.

Sai, quando sei in un settore da parecchio tempo, capisci molte decisioni. Quello che per noi non aveva senso era l’idea di non continuare a lavorare a quella serie ed a quell’idea che aveva funzionato così bene. Concettualmente, eravamo tutti delusi, ma allo stesso tempo avevamo capito che era praticamente inevitabile. In questo settore, con il tempo inizi ad accettare le cose, alla fine non puoi farci davvero nulla.

Fonte