Victoria Alonso ha parlato del successo dei film dei Marvel Studios, dell’inclusione e della parità di genere nel settore cinematografico.

La Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel, come sappiamo, punterà maggiormente sulla rappresentazione della diversità sullo schermo e sull’inclusione dei gruppi di minoranza rispetto alle precedenti produzioni dei Marvel Studios. Dopo l’incredibile successo di Black Panther e di Captain Marvel, lo studio è ansioso di distribuire nelle sale Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, il cui cast è composto in prevalenza da attori di origine asiatica, ed Eternals, in cui sarà introdotta la prima coppia di supereroi apertamente omosessuale, senza contare le numerose serie prodotte per la piattaforma di streaming Disney+.

Durante il panel Women In Animation al Annecy International Animation Film Festival (via Deadline), la vicepresidente esecutiva di produzione dei Marvel Studios Victoria Alonso ha parlato dell’inclusione, della diversità e dalla parità del genere nel settore cinematografico:

“Tutte queste vanno di pari passo col mostrare il mondo per com’è realmente. Ci sono circa 6000 personaggi nella libreria Marvel a cui abbiamo accesso. Quindi, se le cose andranno bene, racconteremo queste storie ancora per molte, molte, molte, molte generazioni. E l’importanza di preparare il terreno per ciò che arriverà consiste nel fatto che in quelle storie ci sono così tanti personaggi diversi a cui si può dare spazio.”

La produttrice ha svelato che una delle domande che le vengono poste più frequentemente è “Non siete stanchi del fatto che ogni volta il vostro film diventi il primo al mondo?“, aggiungendo che il segreto del successo del Marvel Cinematic Universe risiede nella rappresentazione del pubblico:

Il motivo per cui abbiamo costantemente successo è perché il nostro pubblico è globale. Non puoi avere un pubblico globale e non iniziare a rappresentarlo… Per noi era molto, molto, molto importante farlo. Per molto tempo, abbiamo sentito dire che un film con una donna avrebbe floppato. La mia risposta è ‘Controllate, Captain Marvel ha fatto un sacco di soldi’. Dicevano che Black Panther non avrebbe mai funzionato e che nessuno voleva un cast composto interamente da attori neri, e quel film ha incassato 1.3 miliardi di dollari. Si può guardare questo risultato da un punto di vista sociale e culturale. Ma, in tutta onestà, questa è un’industria. Da un punto di vista finanziario, lasci dei soldi sul tavolo se non rappresenti il pubblico. Penso che il 51% del nostro pubblico sia composto da donne, il 28% da ispanici. Se non rappresentiamo le persone che guardano ciò che facciamo, prima o poi andranno da qualche altra parte perché qualcun altro scoprirà come farlo.”

Possiamo raccontare delle storie solo se abbiamo successo e se abbiamo i soldi per realizzarle. Perciò l’idea del ‘Se incassa, perché non farlo?’ per me è sempre stata un’equazione molto semplice, ma ciò richiede molto tempo e molte discussioni. […] La mia speranza è che in ogni stanza, in ogni conversazione, in ogni incontro, in ogni momento di considerazione degli altri… le persone si prendano il tempo per riflettere e dire ‘È una storia equilibrata o una storia dal punto di vista di una singola persona?’. Va bene avere un punto di vista chiaro ma la cosa importante è che se il protagonista del tuo film è di un certo tipo non significa che tutte le persone attorno a lui debbano essere uguali.”

“Quando entro in una stanza faccio un conteggio delle donne presenti. Se ci sono solo tre donne in una stanza con 17 uomini, di solito faccio questo commento: ‘Oh, ci sono un sacco di uomini oggi’. È passivo aggressivo? No. Può sembrarlo se hai la coscienza sporca. È la mia realtà, ma io rappresento il 15% di quell’equazione. Non è ancora un 50/50. Non voglio una stanza piena di donne, penso che un equilibrio sia sufficiente. Gli uomini, le donne e il resto, tutto ciò è positivo per noi. È possibile? Sì. È erosivo, faticoso e un compito quotidiano? Sì. Devi impegnarti ogni ora del giorno? Sì.”

Ricordiamo che Eternals, scritto e diretto da Chloé Zhao, vedrà nel cast Richard Madden come l’onnipotente Ikaris, Gemma Chan come l’amante dell’umanità Sersi, Kumail Nanjiani come l’essere dai poteri cosmici Kingo, Lauren Ridloff come la super-veloce Makkari, Brian Tyree Henry come l’intelligente inventore Phastos, Salma Hayek come la saggia guida spirituale Ajak, Lia McHugh come l’eterna giovane Sprite, Don Lee come il potente Gilgamesh, Barry Keoghan come il riservato Druig, Angelina Jolie come la feroce guerriera Thena e Kit Harington come Dane Whitman.

Marvel Studios Victoria Alonso

SINOSSI
Il nuovo film dei Marvel Studios, Eternals, presenta un nuovo team di supereroi nell’Universo Cinematografico Marvel, antichi alieni che hanno vissuto in segreto sulla Terra per migliaia di anni. In seguito agli eventi di Avengers: Endgame, una tragedia inaspettata li costringerà ad uscire allo scoperto per riunirsi contro i nemici più antichi dell’umanità, i Devianti.

Fonte