Victoria Alonso dei Marvel Studios ha invitato il CEO della Disney Bob Chapek a prendere una posizione sulla legge Don’t Say Gay.

Lo scorso mese la legislatura della Florida, a maggioranza repubblicana, ha approvato un disegno di legge finalizzato a regolare l’istruzione sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere dalla scuola materna fino alla terza elementare, innescando inevitabilmente le polemiche dei democratici secondo i quali la legge – definita “Don’t Say Gay” dai critici – emarginerebbe le persone appartenenti alla comunità LGBTQ+ e limiterebbe gli obiettivi pedagogici degli insegnanti.

A gettare benzina sul fuoco ci ha pensato un report della newsletter americana Popular Information secondo cui la Walt Disney Company avrebbe donato ben 200mila dollari ai membri della legislatura che hanno votato a favore della legge e agli sponsor e ai co-sponsor della proposta. Ciò ha provocato numerose lamentele da parte dei dipendenti della Casa di Topolino e, soprattutto, dagli addetti ai lavori nel settore dell’animazione come Dana Terrace (creatrice della serie animata The Owl House) e gli impiegati Pixar appartenenti alla comunità LGBTQ+.

Durante il discorso di accettazione del GLAAD Media Award per Eternals di Chloé Zhao, Victoria Alonso, presidente della produzione fisica e della post-produzione, degli effetti visivi e della produzione di progetti animati dei Marvel Studios nonché membro della comunità LGBTQ+, ha svelato di aver avuto un incontro di 45 minuti con il CEO della Disney Bob Chapek, invitandolo pubblicamente a “prendere una posizione” sulla controversa legge Don’t Say Gay e a smettere di parlare di tolleranza con gli omosessuali:

“Se siete dei membri della comunità LGBTQIA e lavorate alla Walt Disney Company, le ultime due o tre settimane sono state molto tristi. Ho chiesto a Mr. Chapek di farsi coraggio in un incontro di 45 minuti. Gli ho chiesto di guardarsi attorno e di chiedersi se quello che vendiamo veramente è intrattenimento per le famiglie. Non scegliamo quale famiglia. Una famiglia è un’intera stanza come questa. Una famiglia è una famiglia in Texas, in Arizona, in Florida e nella mia famiglia, a casa mia. Quindi glielo chiedo di nuovo Mr. Chapek: per favore – se stiamo vendendo qualcosa alle famiglie – prenda una posizione contro tutte queste folli leggi datate. Prenda una posizione per la famiglia. La smetta di dire che ci tollera… nessuno mi tollera, mi permetta di dirglielo. Si può tollerare il calore in Florida, l’umidità in Arizona o in Florida e la siccità in Arizona o in Texas. E si tollera il capriccio di un bambino di due anni. Ma noi non possiamo essere tollerati. Meritiamo il diritto di vivere, di essere amati e di possedere. Cosa ancora più importante, meritiamo una storia di origini.”

Invito tutti voi a smettere di stare in silenzio. Il silenzio è morte. Il silenzio è un veleno. Ma se non vi alzate, se non combattete, se non date i vostri soldi, se non votate, allora tutto quello che possiamo fare è un party ed essere gay. Combattete, combattete, combattete! Finché sono ai Marvel Studios combatterò per la rappresentazione di tutti noi.”

Ricordiamo che Eternals, scritto da Ryan e Kaz Firpo e diretto da Chloé Zhao, vede nel cast Richard Madden come l’onnipotente Ikaris, Gemma Chan come l’amante dell’umanità Sersi, Kumail Nanjiani come l’essere dai poteri cosmici Kingo, Lauren Ridloff come la super-veloce Makkari, Brian Tyree Henry come l’intelligente inventore Phastos, Salma Hayek come la saggia guida spirituale Ajak, Lia McHugh come l’eterna giovane Sprite, Don Lee come il potente Gilgamesh, Barry Keoghan come il riservato Druig, Angelina Jolie come la feroce guerriera Thena e Kit Harington come Dane Whitman.

Victoria Alonso Marvel Studios

SINOSSI
Il nuovo film dei Marvel Studios, Eternals, presenta un nuovo team di supereroi nell’Universo Cinematografico Marvel, antichi alieni che hanno vissuto in segreto sulla Terra per migliaia di anni. In seguito agli eventi di Avengers: Endgame, una tragedia inaspettata li costringerà ad uscire allo scoperto per riunirsi contro i nemici più antichi dell’umanità, i Devianti.

Fonte