Il noto regista, sceneggiatore e fumettista Kevin Smith promuove Venom: La Furia di Carnage ma ha delle riserve sul film.

Nonostante l’accoglienza negativa da parte della critica, il primo film dedicato a Venom avente per protagonista Tom Hardy ha incassato 855 milioni di dollari al box-office mondiale, ottenendo un riscontro positivo da buona parte degli spettatori. Forte del suo incredibile successo commerciale, Sony Pictures ha deciso di accelerare lo sviluppo di un sequel del cinecomic intitolato Venom: La Furia di Carnage e diretto da Andy Serkis.

Durante il podcast FatMan Beyond LIVE, il noto fumettista, regista, sceneggiatore e produttore Kevin Smith ha espresso il suo punto di vista su Venom: La Furia di Carnage e, pur avendo promosso il film, ha criticato il titolo e il poco spazio riservato alla violenza da parte di Carnage, da sempre uno dei personaggi più sanguinari dell’Universo Marvel fumettistico:

“Vi è piaciuto Venom? Beh, amici, non posso dire che vi divertirete necessariamente molto di più. Hanno preso il concetto e tutto quello che pensavano fosse divertente del primo film e hanno detto ‘Facciamolo di nuovo, ma più corto.’ E ci hanno inserito Carnage stavolta. Ecco, dirò questo: La Furia di Carnage? Ci metto un punto interrogativo alla fine. Cosa ti fa pensare la parola ‘Carnage’ oltre al personaggio? Il numero delle vittime. In realtà sono rimasto sorpreso dal numero delle vittime… È un serial killer PRIMA che si leghi al simbionte e poi pensi ‘Ah, trasforma la sua mano in una mannaia.’ Non sto dicendo che ogni film dovrebbe essere così, ma avete presente Kingsman? Un film in cui vanno in una chiesa e fanno una strage? È qualcosa di notevole per un film sui supereroi e ti fa pensare ‘Va bene, Carnage può fare questo’ ma poi non lo fa. È stato molto, molto interessante, non fraintendetemi. Ripeto, non mi lamento, ma vi immaginate se avesse dimezzato il numero delle persone? C’è un vero senso dell’umorismo sulla morte e sulla violenza in questo film.”

“Il film ti dice che Andy Serkis è un regista molto più bravo di me. Sai, continua ad essere il piccolo e divertente progetto di Tom Hardy, ha scritto e pensato alla storia, è profondamente coinvolto nella lavorazione e ovviamente ha dato tutto sé stesso. C’è roba che mi ha fatto ridere a crepapelle. Ci sono un sacco di battute sulle galline. Non credo di spoilerare qualcosa se dico che durante il combattimento tra Venom e Carnage una delle battute finali è stata fo***tamente meravigliosa, è stato il colpo di grazie, mi ha letteralmente fatto ridere a crepapelle in sala.”

Ricordiamo che Venom: La Furia di Carnage, scritto da Kelly Marcel (50 Sfumature di Grigio) e Tom Hardy e diretto da Andy Serkis (Mowgli), uscirà al cinema l’1 ottobre negli Stati Uniti e il 14 ottobre in Italia e vede nel cast Tom Hardy (Eddie Brock/Venom), Michelle Williams (Anne Weying), Woody Harrelson (Cletus Kasady/Carnage), Naomie Harris (Shriek), Reid Scott (Dan Lewis), Stephen Graham (Patrick Mulligan) e Sean Delaney (Killing Eve).

Venom: La Furia di Carnage

SINOSSI
Tom Hardy ritorna sul grande schermo nel ruolo del ‘protettore letale’ Venom, uno dei personaggi Marvel più enigmatici e complessi. Diretto da Andy Serkis, tra i protagonisti anche Michelle Williams, Naomie Harris e Woody Harrelson, nel ruolo del villain Cletus Kasady/Carnage.

Fonte