La giovane star Londinese interprete dell’Arrampicamuri parla del futuro del suo personaggio ora che non sarà co-prodotto da Disney.

Recentemente Tom Holland ha fatto un’apparizione al Keyston Comic-Con rassicurando i fan sul suo futuro nel ruolo dell’Uomo Ragno, nonostante il distacco dal Marvel Cinematic Universe per causa del distacco tra Disney e Sony, che dal 2015 collaboravano per la produzione del personaggio, partendo da Captain America: Civil War arrivando a Spider-Man: Far From Home, il film che ha concluso la fase 3 del MCU.

Inoltre Holland ha parlato brevemente del terzo capitolo, aprendo vagamente la possibilità di creare dei crossover con i personaggi in possesso della Sony, i quali sono la maggioranza se non quasi totalità dei personaggi nati in un titolo riguardante l’Uomo Ragno.

La dichiarazione è stata la seguente:

È davvero eccitante, ci sono parecchie idee su come espandere il mondo di Spider-Man, introducendo nuovi personaggi, facendogli fare dei crossover con gli altri, è davvero molto eccitante. E a qui in poi sarà sempre più grande e migliore, che è ottimo.

Ovviamente l’interprete dell’Arrampicamuri non si è esposto nel fare nomi, ma è recente la notizia, data da una fan alla conferenza del Keyston Comic-Con, di un particolare avvertimento fatto a coloro che avrebbero avuto la possibilità di fare una domanda a Tom nella classica forma del Q&A.

Ragazzi, ci hanno appena detto che non possiamo fare domande riguardo la questione Sony/Marvel, così da non “complicare alcuna discussione sul contratto, il quale verrà aggiornato nei prossimi giorni”.

Una dichiarazione che fa riflettere, soprattutto in vista del fatto che la dichiarazione che Holland ha fatto è stata fatta proprio durante la conferenza e non durante il Q&A, portando a pensare che probabilmente la risposta fosse stata concordata in precedenza e fosse volutamente, come detto in precedenza, vaga nel fare nomi come VenomMorbius.

Ciò ci lascia con la consapevolezza che un contratto dovrà essere annunciato e che non è chiara la circostanza nella quale verrà stipulato, soprattutto tenendo conto del fatto che sia Disney che Sony sia attualmente sulla stessa linea di pensiero, secondo quanto detto da Deadline e Variety, come detto in un articolo precedente. Sarà quindi ormai prestabilito il solitario destino di uno Spider-Man nato nell’MCU ma obbligato a distanziarsene o c’è ancora la possibilità di un raggiungimento di un raccordo? Lo scopriremo nei prossimi giorni.