A poche ore dall’annuncio ufficiale, cominciano ad emergere dettagli e retroscena sulle scelte di Sony e Marvel per il nuovo volto di Spider-Man.

Variety ha svelato che, nonostante la Marvel fosse alla ricerca di ragazzi tra i 14 ed i 18 anni, alla fine, per evitare problemi legali dovuti allo sfruttamento minorile (dato che possono stare sul set per poche ore) hanno scelto di ingaggiare solo maggiorenni.

Dopo aver iniziato a valutare degli sconosciuti (le proposte erano 1.500) la scelta è poi stata allargata ai giovani attori con esperienza. Sarah Finn, casting director, ha ridotto la lista di candidati a 6 attori: Tom Holland, Asa Butterfield, Judah Lewis, Matthew Lintz, Charlie Plummer e Charlie Rowe.

Dal momento che Spidey esordirà in Captain America: Civil War in una scena con Tony Stark, la produzione ha chiesto a Robert Downey Jr. di partecipare agli screen test con ognuno dei giovani attori, per valutare la “chimica” e per vedere come si comportano di fronte ad attori già affermati. Questo ha portato all’eliminazione di 4 concorrenti, ed erano rimasti quindi solo Holland e Rowe.

Ancora nel dubbio la produzione ha chiesto ai due ragazzi rimasti di partecipare ad un secondo screen test con altri attori, ma pare che solo Tom Holland abbia fatto un provino con Chris Evans prima di essere scelto.

Nonostante quella di Spider-Man sia solo una comparsa in Captain America: Civil War, Sony e Marvel si sono prese tutto il tempo necessario per non sbagliare, data l’importanza del personaggio. L’attore avrebbe firmato un contratto per 3 film,escluso il cameo di Civil War.

Parlando del regista invece, oltre a Jon Watts in lizza c’erano Jonathan Levine (Warm Bodies, 50-50), il duo John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein (Vacation), e Ted Melfi (St. Vincent). La produzione era alla ricerca di qualcuno con esperienza nelle commedie, con una visione di Spider-Man diversa da quanto visto negli ultimi 13 anni. Nella shortlist finale figuravano i nomi di Watts, Levine e Melfi. e, secondo alcune voci, la selezione li ha messi a dura prova così tanto che gli ultimi 2 per “frustrazione” hanno abbandonato, lasciando il ruolo al solo Watts.

Il nuovo film di Spider-Man, prodotto dalla Sony e dalla Marvel, approderà nei cinema statunitensi in IMAX e in 3D il 28 luglio 2017. La pellicola non racconterà le origini del personaggio, ma si concentrerà sugli anni del liceo di un Peter Parker già in azione.

Sony manterrà la distribuzione del film, e sarà ancora proprietaria dei diritti di sfruttamento del personaggio.