Elizabeth Olsen, Tom Hiddleston, Anthony Mackie, Sebastian Stan e Paul Bettany hanno parlato della segretezza dei Marvel Studios e della loro gestione degli spoiler.

I Marvel Studios sono ormai ossessionati dalla segretezza e, per buona parte dei loro progetti, trapelano online ben poche informazioni, al punto che gli attori scherzano più volte sugli ormai celebri “cecchini della Marvel” pronti ad eliminarli qualora dovessero rivelare troppo.

Evitare spoiler ovviamente è una priorità assoluta per il cast e nel corso di una recente intervista con Variety, Elizabeth Olsen, Tom Hiddleston, Anthony Mackie e Paul Bettany hanno detto la loro.

Gli attori hanno infatti parlato del difficile compito di mantenere un segreto e partecipare al tempo stesso a tante interviste promozionali, dove ovviamente il rischio di lasciarsi sfuggire qualcosa è altissimo.

Elizabeth Olsen ha spiegato che ne parla subito con alcuni familiari per togliersi “il peso”, ma stabilisce delle rigide regole imponendo loro di non rivelare nulla ad amici e conoscenti.

Tom Hiddleston ha invece ampliato il discorso, raccontando di essere ormai un “maestro” nella gestione degli spoiler, avendo tenuta segreta la morte di Loki per più di due anni.

Il più grande segreto che ho mantenuto per tantissimo tempo è la scena di Infinity War [della morte di Loki]. Ricordo di aver incontrato Kevin Feige prima dell’inizio delle riprese di Ragnarok. Me ne hanno parlato ancor prima di inviarmi lo script. Alla fine del discorso, mi avevano descritto ciò che sarebbe successo con Thor e quello che avrebbe fatto Chris. Poi mi hanno parlato dell’arrivo di Hela, interpretata da Cate Blanchett, quindi di Hulk e di Ruffalo su questo pianeta alieno con il Gran Maestro di Jeff Goldblum.

Prima di andare via, sono arrivati i fratelli Russo e mi hanno detto che stavano lavorando al prossimo film sugli Avengers e l’unica scena che avevano già completato era l’inizio. Quindi mi hanno detto cosa sarebbe successo ed io ho tenuto quel segreto. Sapevo cosa sarebbe successo per circa 2 anni? Forse due anni e mezzo!

Rivolgendosi agli altri attori, Hiddleston ha quindi aggiunto:

Voi come fate ad evitare di parlarne ragazzi? Cambiate semplicemente argomento? Dite “non posso dire nulla, quindi aspettate e vedrete?”. Alcune persone devono per forza dirlo a qualcuno, altrimenti lo dicono a tutti!

Anthony Mackie è rimasto totalmente sorpreso dalle parole dei colleghi, spiegando di essere sorpreso all’idea che si fidino così tanto delle persone a loro care. La risposta di Paul Bettany? Essenzialmente quello che abbiamo pensato tutti:

“Sì, esistono persone nella nostra vita di cui ci fidiamo. Certo”.

Fonte