Thunderbolts: perché i personaggi finiranno per lavorare insieme nel film? Il regista Jake Schreier e David Harbour rispondono.

Il 18 agosto ha debuttato su Disney+ She-Hulk: Attorney at Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vede anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

Nel corso di un’intervista concessa in esclusiva a Brandon Davis di ComicBook.com al D23 Expo, David Harbour (Alexei Shostakov/Red Guardian) e il regista Jake Schreier hanno parlato del film sui Thunderbolts, stuzzicando sul modo in cui i vari personaggi si troveranno a fare squadra e a collaborare:

Harbour:Quello è uno dei misteri iniziali. Ho appena fatto una battuta dicendo che è come Dungeons and Dragons, dove vai in una taverna e incontri un nano che beve la birra o una figura elfica da quelle parti, ci riuniamo tutti insieme e poi troviamo un Fantasma… Non sarà così, non penso almeno. Ma penso che sia uno dei misteri del film, capire quale sia il loro rapporto e, come hai detto, ci sono un sacco ci cose entusiasmanti, mentre la prossima Fase volge alla conclusione, per quanto riguarda il loro ruolo in questo universo che saranno mostrate in un modo molto caotico e random. Non possiamo rivelare molto in questo momento ma è un’introduzione emozionante a questo nuovo team. Sarà molto divertente.”

Schreier: “Conosciamo il mondo in cui stiamo giocando e penso che la cosa davvero impressionante di quello che [i Marvel Studios] stanno mettendo insieme sia il fatto che ci sia un mondo stratificato che può intersecarsi con sé stesso e costruire qualcosa che non sia stato visto in quello stesso identico modo in passato.”