Thor: Love and Thunder verso i 200 milioni di dollari negli Stati Uniti, il film di Taika Waititi vincerà il secondo week-end al box-office americano.

Il 6 luglio è uscito al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato al Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film il Tonante chiede aiuto a Re Valchiria (Tessa Thompson), a Korg (Taika Waititi) e all’ex fidanzata Jane Foster (Natalie Portman) – ora in grado di sollevare Mjolnir – per combattere la minaccia di Gorr il Macellatore di Dèi (Christian Bale), un killer galattico che brama l’estinzione degli dèi.

Stando a quanto riportato dall’autorevole Deadline, Thor: Love and Thunder vincerà anche il suo secondo week-end di programmazione negli Stati Uniti. Il film diretto da Taika Waititi, secondo gli esperti del box-office americano, dovrebbe incassare circa 50 milioni di dollari, registrando un calo del 65% rispetto al week-end d’apertura. Come sottolineato da Deadline, il calo che il cinecomic registrerà nel secondo week-end è in linea con quelli di altri film del Marvel Cinematic Universe usciti durante la pandemia da COVID-19 come Spider-Man: No Way Home (-67%), Doctor Strange nel Multiverso della Follia (-67%) e Eternals (-62%).

Nei prossimi giorni il blockbuster dei Marvel Studios dovrebbe superare la soglia dei 200 milioni di dollari nel mercato domestico e, avendo incassato altri 13.6 milioni nella giornata di martedì, si trova attualmente a poco meno di 170 milioni di dollari. Per fare un confronto, Doctor Strange nel Multiverso della Follia incassò 12.6 milioni di dollari (-8% rispetto a Thor: Love and Thunder) nel suo primo martedì di programmazione.