Thor: Love and Thunder, Tessa Thompson ha riflettuto sulla normalizzazione dei personaggi LGBTQ+ al cinema.

Il 6 luglio è uscito al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato al Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film il Tonante chiede aiuto a Re Valchiria (Tessa Thompson), a Korg (Taika Waititi) e all’ex fidanzata Jane Foster (Natalie Portman) – ora in grado di sollevare Mjolnir – per combattere la minaccia di Gorr il Macellatore di Dèi (Christian Bale), un killer galattico che brama l’estinzione degli dèi.

Nel corso di un’intervista promozionale con Variety, Tessa Thompson ha parlato dell’orientamento sessuale di Valchiria nel Marvel Cinematic Universe e della mancata esplorazione della sua vita sentimentale in Thor: Love and Thunder, riflettendo sulla normalizzazione dei personaggi appartenenti alla comunità LGBTQ+ sul grande schermo:

“[Valchiria] dà a quella fanciulla un bacio sulla mano. Sai, sta flirtando. È fuori nel mondo. È pronta per l’amore. È sicuramente single e pronta a socializzare ma penso anche che voglia farlo quando sarà il momento giusto. E per quanto riguarda la rappresentazione di cui parliamo nell’MCU, penso che una parte di essere in grado di normalizzare i personaggi queer e i personaggi appartenenti alla comunità LBGTQIA sia permettere loro di esistere nella loro umanità e ciò non significa sempre che siano innamorati o fidanzati perché un sacco di noi sanno che a volte non è cosi. Quindi sì, vedremo se troverà l’amore.”

L’attrice, inoltre, ha svelato che parlare apertamente della sua bisessualità ha aiutato molte persone a non avere paura di fare coming out:

“È stato straordinario. Un sacco di persone mi hanno scritto dicendomi che sono state in grado di fare coming out o di parlarne con le loro famiglie, ed è davvero un sogno.”