Il regista di Thor: Love and Thunder parla dei problemi di lavorare su due progetti così grandi in contemporanea.

Il 6 luglio uscirà al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato alle avventure del Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film, oltre alla presenza di Natalie Portman come Jane Foster (che sarà in grado di sollevare il Mjolnir), rivedremo Jaimie Alexander nel ruolo di Lady Sif (dopo la sua misteriosa assenza in Thor: Ragnarok) e Chris Pratt nei panni di Peter Quill/Star-Lord, insieme agli altri Guardiani della Galassia.

In un’intervista con SlashFilm Taika Waititi ha raccontato che non è stato semplice lavorare a due grossi progetti in contemporanea come il film Marvel Thor: Love and Thunder – di cui è regista, sceneggiatore ed interprete – e alla serie di HBO Max Our Flag Means Death – di cui è produttore esecutivo ed interprete di Barbanera -, ammettendo di aver forse sottostimato la portata dei due lavori.

Di giorno ero Barbanera, mentre la notte montavo ‘Thor’ e facevo altre varie cose. Provavo a lavorare dal set coi capelli arruffati e la barba. Dal punto di vista organizzativo è stato un incubo, ma ne siamo comunque venuti a capo.