Thor: Love and Thunder ha superato l’incasso globale di Thor: The Dark World nonostante il punteggio inferiore su Rotten Tomatoes.

Il 6 luglio è uscito al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato al Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film il Tonante chiede aiuto a Re Valchiria (Tessa Thompson), a Korg (Taika Waititi) e all’ex fidanzata Jane Foster (Natalie Portman) – ora in grado di sollevare Mjolnir – per combattere la minaccia di Gorr il Macellatore di Dèi (Christian Bale), un killer galattico che brama l’estinzione degli dèi.

Stando ai dati forniti da The Numbers, Thor: Love and Thunder ha raggiunto i 666 milioni di dollari in tutto il mondo, di cui 305.4 milioni nel mercato domestico e 361 milioni dai 49 mercati internazionali nei quali è stato distribuito. In questo modo, il film diretto da Taika Waititi ha ufficialmente superato l’incasso mondiale Thor: The Dark World (2013) che incassò 644.6 milioni di dollari a livello globale.

Nonostante ciò, sul noto aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film è stato certificato Fresh (ovvero visione consigliata) ma con un punteggio più basso rispetto agli standard del Marvel Cinematic Universe: 65%. Si tratta di un punteggio più basso di Thor: The Dark World che sul sito ha il punteggio del 66% di recensioni positive e inferiore persino a quello del primo Thor di Kenneth Branagh (77%).

Secondo l’analista Luiz Fernando, inoltre, il cinecomic dovrebbe chiudere la sua corsa al box-office globale con potenziale un incasso compreso tra i 745 milioni e i 755 milioni di dollari. Di conseguenza, il blockbuster dovrebbe essere in grado di rientrare nel budget dato che è costato ben 250 milioni di dollari. Infine, è improbabile che Thor: Love and Thunder raggiunga l’incasso di Thor: Ragnarok (2017), che totalizzò 850.4 milioni nel mondo grazie anche al mercato cinese.