Thor: Love and Thunder – rivelato il finale alternativo con Gorr il Macellatore di Dèi (Christian Bale) e sua figlia.

Il 6 luglio è uscito al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato al Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film il Tonante chiede aiuto a Re Valchiria (Tessa Thompson), a Korg (Taika Waititi) e all’ex fidanzata Jane Foster (Natalie Portman) – ora in grado di sollevare Mjolnir – per combattere la minaccia di Gorr il Macellatore di Dèi (Christian Bale), un killer galattico che brama l’estinzione degli dèi.

Nel finale del film Gorr il Macellatore di Dèi (Christian Bale) raggiunge l’altare di Eternità e decide di riportare in vita sua figlia, Love (India Rose Hemsworth), piuttosto che sterminare tutte le divinità che incolpa per il dolore e le sofferenze dell’universo. Nel corso di un’intervista con l’Hollywood Reporter, Jennifer Kaytin Robinson, co-sceneggiatrice di Thor: Love and Thunder, ha svelato di aver scritto “molte versioni diverse” di quella sequenza, spiegando che in alcune stesure Gorr avrebbe proseguito la sua crociata contro gli dèi pur riportando indietro sua figlia:

“Love and Thunder è sempre stato Love and Thunder. È sempre stato previsto che Gorr riportasse in vita sua figlia. Ci sono molte versioni diverse di quella scena finale. Ci sono molte versioni diverse di ‘Gorr prende sempre quella scelta? Il suo cuore lo tradisce? Arriva fino all’ultimo minuto e dice ‘No, voglio che gli dèi muoiano.’ ma dato che Eternità esaudisce il tuo desiderio più profondo, è sua figlia che è tornata? Ci sono state un sacco di versioni su come sarebbe tornata, ma il fatto che sarebbe tornata e che sarebbe stata riportata da Eternità è sempre stato l’obiettivo finale.”