Natalie Portman ha parlato del suo futuro nel Marvel Cinematic Universe dopo gli eventi di Thor: Love and Thunder.

Il 6 luglio è uscito al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato al Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film il Tonante chiede aiuto a Re Valchiria (Tessa Thompson), a Korg (Taika Waititi) e all’ex fidanzata Jane Foster (Natalie Portman) – ora in grado di sollevare Mjolnir – per combattere la minaccia di Gorr il Macellatore di Dèi (Christian Bale), un killer galattico che brama l’estinzione degli dèi.

Nel corso di un’intervista con il Los Angeles Times, Natalie Portman ha parlato del suo futuro nel Marvel Cinematic Universe dopo gli eventi di Thor: Love and Thunder. Innanzitutto, l’interprete della Potente Thor ha elogiato la flessibilità artistica di Taika Waititi e la sua versione del personaggio di Jane Foster:

Adoro davvero l’abilità di Taika [Waititi] di non avere regole in merito a come dovrebbe essere un film sui supereroi. Avere quel tipo di libertà e di possibilità è una vera fortuna, in particolare per Jane come personaggio femminile. Le ha dato lo spazio necessario per essere caricaturale e fragile, che penso sia a volte l’interpretazione che un personaggio femminista dovrebbe avere.”

Per quanto riguarda il suo futuro nell’MCU, l’attrice si è dichiarata aperta all’idea di tornare nel ruolo se i Marvel Studios glielo proponessero:

Sono aperta a tutto. È un personaggio molto interessante e sento che tutto sia possibile.”