Natalie Portman ha elogiato la libertà creativa concessa dai Marvel Studios a Taika Waititi per Thor: Love and Thunder.

Il 6 luglio uscirà al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato alle avventure del Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film, oltre al ritorno di Natalie Portman come Jane Foster (che sarà in grado di sollevare il Mjolnir), rivedremo Jaimie Alexander nel ruolo di Lady Sif (dopo l’assenza in Thor: Ragnarok) e Chris Pratt nei panni di Peter Quill/Star-Lord, insieme agli altri membri dei Guardiani della Galassia.

Nel corso di un’intervista promozionale concessa in esclusiva a Screen Rant, Natalie Portman ha parlato della sua esperienza con i Marvel Studios, elogiando lo studio di Kevin Feige per il rispetto dimostrato nei confronti dei creativi e, in particolare, per aver dato a Taika Waititi la possibilità di sperimentare e portare la sua sensibilità su Thor: Love and Thunder:

“È davvero pazzesco, perché quando iniziai fu uno dei primi film dell’MCU. Iron Man era appena uscito e il nostro uscì poco dopo. Sembrava qualcosa di grosso, ma non sapevamo se avremmo avuto la possibilità di espandere la storia, e penso che [Love and Thunder] sia davvero un testamento a quello che Kevin Feige e il tuo intero team hanno fatto con l’Universo Marvel. Penso che si veda che la Marvel tratta i partner e i collaboratori creativi con molto rispetto, e incoraggia e promuove tutto questo… sì, promuove la creatività che permette alle persone di dare il meglio di sé. Taika ha portato la sua immaginazione e sé stesso in questi film. Penso che abbiano capito quanto sia importante il ruolo dei creativi.”