Natalie Portman ha confermato che sono stati tagliati un sacco di “personaggi e mondi” dal montaggio di Thor: Love and Thunder.

Il 6 luglio è uscito al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato al Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film il Tonante chiede aiuto a Re Valchiria (Tessa Thompson), a Korg (Taika Waititi) e all’ex fidanzata Jane Foster (Natalie Portman) – ora in grado di sollevare Mjolnir – per combattere la minaccia di Gorr il Macellatore di Dèi (Christian Bale), un killer galattico che brama l’estinzione degli dèi.

Nel corso di un’intervista promozionale con IndieWire, Natalie Portman ha parlato delle scene tagliate di Thor: Love and Thunder, ribadendo che “intere sequenze” in cui avremmo visto molti “pianeti, personaggi e mondi” non sono finite nel montaggio finale nonostante fossero divertenti e efficaci:

Taika è stato piuttosto coraggioso nel lasciarci seriamente cambiare la trama per via di certe scelte che avevamo preso per determinate scene o certe direzione in cui avevamo deciso di andare. Alcune di queste erano giuste, altre no. Alcune sono finite nel film, alcune no, ma è è stato piuttosto incredibile avere modo di sperimentare e di avere quel tipo di latitudine con le scene più emotive e quelle comiche.”

C’erano intere sequenze, pianeti, personaggi e mondi che non sono finiti nel film che erano esileranti e fantastici e su cui abbiamo speso un sacco di tempo e di energie, e lo stesso ha fatto l’intera crew nel creare e concepire quelle scene. È semplicemente incredibile quanto materiale non sia presente nel film, considerando quanto materiale invece è nel film. Solitamente si cerca di avere delle cose abbastanza buone da inserire nel film, e questo ne straripava. Quindi è stato davvero sorprendente.”

L’interprete della Potente Thor ha aggiunto che una scena chiave del cinecomic è stata girata ben 20 volte dato che i Marvel Studios hanno lasciato molta libertà creativa al cast e a Taika Waititi:

“Non voglio spoilerare nulla, ma ci sono alcune scene molto emozionanti. La cosa interessante è che avevamo molto spazio di manovra per lavorarci. Abbiamo girato 20 versioni diverse di una scena chiave. Ci sono alcune scene emozionanti cruciali ma abbiamo fatto cose davvero, davvero diverse in molti momenti diversi.”