Il 6 luglio uscirà al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato alle avventure del Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film, oltre alla presenza di Natalie Portman come Jane Foster (che sarà in grado di sollevare il Mjolnir), rivedremo Jaimie Alexander nel ruolo di Lady Sif (dopo la sua misteriosa assenza in Thor: Ragnarok) e Chris Pratt nei panni di Peter Quill/Star-Lord, insieme agli altri Guardiani della Galassia.

LEGGI ANCHE:

Durante un’intervista con Deadline, Christian Bale ha parlato della sua esperienza sul set e del motivo per cui si sentiva ”patetico” inizialmente:

Ho dovuto indossare delle piccole protesi sulle dita, perché Gorr ha queste unghie demoniache e affilate… Ma mi hanno reso completamente incapace di fare ogni cosa! Mi sentivo patetico. Pensavo: ‘Non posso camminare perché ho le unghie lunghe, non posso mangiare perché ho le unghie lunghe’. Non riuscivo nemmeno a tenere in mano il telefono.

Riguardo alle somiglianze tra Gorr il Macellatore di Dèi e Marilyn Manson, l’attore ha spiegato:

Non sapevo che i fan lo avessero paragonato a Manson. Io sono stato influenzato principalmente dall’aspetto di Nosferatu e da un altro musicista, Aphex Twin, che ha un video incredibile intitolato ”Come to Daddy”, in cui c’è un personaggio che è piaciuto tanto a me e Taika. L’ho usato come riferimento, anche se forse i bambini sarebbero così fuori dal cinema urlando se lo avessimo replicato completamente.