Il 6 luglio uscirà al cinema Thor: Love and Thunder, il quarto capitolo dedicato alle avventure del Dio del Tuono interpretato da Chris Hemsworth. Nel film, oltre alla presenza di Natalie Portman come Jane Foster (che sarà in grado di sollevare il Mjolnir), rivedremo Jaimie Alexander nel ruolo di Lady Sif (dopo la sua misteriosa assenza in Thor: Ragnarok) e Chris Pratt nei panni di Peter Quill/Star-Lord, insieme agli altri Guardiani della Galassia.

Durante un’intervista con ScreenRant, Christian Bale ha rivelato che stava per perdere il ruolo di Gorr il Macellatore di Dèi nel film:

Volevo lavorare con Taika [Waititi, il regista del film, ndr]. Io e la mia famiglia abbiamo amato sia Thor: Ragnarok che Jojo Rabbit. Avevo già lavorato con Natalie [Portman], ma volevo davvero collaborare con Tessa [Thompson] e con Chris [Hemsworth]. Ho amato la sceneggiatura e la descrizione di Taika del cattivo… ma poi sono subentrati dei conflitti professionali. Stavo per perdere il ruolo per via di altri impegni. L’ho detto alla mia famiglia, e i miei figli hanno detto: ‘No, risolvi la questione. Devi farlo, papà’. Gli ho spiegato che accettare la parte avrebbe significato lasciare Los Angeles, e i miei figli hanno detto: ‘Ci andremo!’. È effettivamente l’unico film che la mia intera famiglia mi ha intimato a fare. Mi hanno dato degli ordini… e io ho obbedito [ride].