Durante una recente intervista, il regista ha rivelato una curiosità interessante sulla major, che gli ha chiesto di non realizzare The Suicide Squad vietato ai minori.

Il 2 agosto ha debuttato in anteprima italiana il nuovo capitolo vietato ai minori dedicato alla Task Force X: The Suicide Squad. Il noto regista James Gunnha diretto il film dopo aver realizzato la sceneggiatura, definita come “un approccio completamente nuovo al franchise“, il che significa che non si tratta di un reboot vero e proprio, ma di una nuova direzione per la storia ed un nuovo cast di personaggi che affiancheranno alcuni volti già visti nel primo capitolo.

Durante un’intervista promozionale del film,, il regista James Gunn ha affermato che Warner Bros. ha provato a chiedergli di adattare la sua sceneggiatura per gli standard dei film PG-13, esattamente come il primo capitolo dedicato alla Task Force X.

Sin dal principio, Gunn ha sempre concepito il film con un pesante rated-R (ovvero vietato ai minori) per “immagini di forte violenza e sangue, linguaggio scurrile, riferimenti sessuali, uso di droghe e nudità grafica” e non è mai sceso a compromessi con la Warner:

Ho scritto la sceneggiatura per tutto il tempo pensando al rated-R, mi avevano assicurato che me lo avrebbero lasciato fare. Poi un giorno mi hanno chiesto: “Riusciresti a fare di questo film un prodotto PG-13?”

Ho rifiutato. Ho detto: “Si, si potrebbe anche fare, ma poi dovrete assegnare la sceneggiatura a qualcun altro e trovare un nuovo regista, così da poterlo fare PG-13. Ma se volete che sia io a dirigerlo, allora voglio che sia un film vietato ai minori.'”E allora hanno detto: ‘Okay, ci sembra giusto.’ Quindi, si, sono stati fantastici a riguardo.”

The Suicide Squad

Benvenuti all’inferno, a.k.a. Belle Reve, il carcere con il più alto tasso di mortalità negli Stati Uniti d’America. In questo posto sono custoditi i peggiori super criminali, che farebbero di tutto per fuggire – anche unirsi alla super segreta Task Force X. Qual è la missione suicida di oggi? Riunire una squadra composta da Bloodsport, Peacemaker, Captain Boomerang, Ratcatcher 2, Savant, King Shark, Blackguard, Javelin, e la psicopatica preferita da tutti, Harley Quinn. Il super gruppo verrà armato e lanciato (letteralmente) nella remota isola di Corto Maltese, ricca di nemici.

Attraverso la giungla contro forze militari e guerriglieri di ogni tipo, la Suicide Squad è in una missione cerca e distruggi accompagnata dal solo Rick Flag sul campo…con Amanda Waller all’auricolare pronta a seguire ogni loro movimento. Come sempre, basta un movimento per provocare la loro morte (che sia per mano dei loro rivali, dei compagni di squadra o della Waller stessa).

Se qualcuno dovesse scommetterci qualcosa, converrà puntare contro di loro tutti loro.