Jon Bernthal, interprete di Frank Castle, è fiducioso sulla realizzazione della terza stagione di The Punisher da parte dei Marvel Studios.

Dopo la cancellazione delle serie sugli eroi urbani della Casa delle Idee da parte di Netflix, molti fan hanno chiesto a gran voce un proseguimento delle avventure di quelle iterazioni dei personaggi – in particolare Matt Murdock/Daredevil (Charlie Cox) e Frank Castle/Punitore (Jon Bernthal) – sulla piattaforma di streaming Disney+ con nuove stagioni ambientate nell’Universo Cinematografico Marvel.

Durante un recente episodio del podcast Geek House Show, Jon Bernthal ha parlato della possibilità di tornare nei panni del Punitore, dichiarandosi ottimista circa la realizzazione di una potenziale terza stagione della serie da parte dei Marvel Studios per Disney+ o un’altra piattaforma di streaming:

“È incredibile quante persone abbiano risposto a questa versione di Frank, e non riesco nemmeno a dirvi quanto significhi per me perché significa davvero tanto per me. È nel mio sangue, è nelle mie ossa. Quindi il punto non è se lo faremo o meno, si tratta di farlo nel modo giusto, e fare la versione che i fan meritano davvero. Vedremo. Voglio dire, decisioni di questo tipo vengono prese in stanze in cui non sono invitato… Ma Frank è sempre lì, è sempre parte di me. E quando riceverò quella chiamata, sarò pronto e farò in modo di fare tutto il possibile per farlo nel modo giusto, altrimenti non lo faremo affatto.”

Nonostante le speranze dell’attore, pare piuttosto evidente che Bernthal – così come gli altri attori che hanno partecipato al progetto Defenders per Marvel Television e Netflix – sia sceso a patti con la cancellazione di The Punisher. Non sappiamo al momento quale sarà il futuro del personaggio sullo schermo ma molto probabilmente i Marvel Studios opteranno per un reboot una volta tornati in possesso dei diritti a partire da gennaio 2021.

The Punisher Jon Bernthal

SINOSSI
L’ex marine divenuto vigilante Frank Castle (Jon Bernthal) ha vissuto una vita tranquilla per strada fino a quando improvvisamente non viene coinvolto nel tentato omicidio di una giovane ragazza (Giorgia Whigham). Naturalmente l’uomo è incuriosito dal mistero che la circonda e da coloro che sono alla ricerca delle informazioni che custodiva la ragazza. Castle pertanto, si segna un nuovo bersaglio sulla schiena perché nuovi e vecchi nemici lo costringono a confrontarsi con sé stesso, ad accettare il suo destino e ad abbracciare definitivamente la vita nei panni di The Punisher.

Fonte