The Marvels, la regista è rimasta infastidita dalla scena con le eroine in Avengers: Endgame: “Pochi secondi non bastano!”

Il 28 luglio 2023 uscirà nelle sale il sequel di Captain Marvel, il cinecomic avente per protagonista Brie Larson. Il film, intitolato The Marvels e diretto da Nia DaCosta (Candyman), vedrà Monica Rambeau (Teyonah Parris) e Kamala Khan alias Ms. Marvel (Iman Vellani) al fianco di Carol Danvers e si collegherà agli eventi della serie Secret Invasion.

Avengers: Endgame, come sappiamo, ha riscosso un successo incredibile ma una scena ha fatto molto discutere sui social: il team-up “tutto al femminile” tra diverse supereroine. In molti hanno espresso tutto il loro disappunto verso questa sequenza, reputandola inutile e in troppo forzata mentre altre persone l’hanno apprezzata, trovandoci anche un chiaro riferimento alla A-Force fumettistica, una squadra composta esclusivamente da eroine.

Successivamente diverse attrici dell’Universo Cinematografico Marvel hanno discusso delle possibilità di portare un film sugli Avengers tutto al femminile al cinema, con Brie Larson (Captain Marvel nel MCU) che ha spiegato di essere andata con alcune colleghe dal presidente Kevin Feige per sostenere questo progetto, ottenendo un primo riscontro positivo. Anche la produttrice esecutiva dei Marvel Studios, Victoria Alonso, si è detta interessata a questo progetto…e secondo dei vecchi rumor potrebbe essere realmente in fase di sviluppo.

Endgame Marvel The Marvels

Nel corso di un’intervista con Entertainment Weekly, Nia DaCosta, regista di The Marvels, ha riflettuto sulla scena del team-up al femminile di Avengers: Endgame, ammettendo di essere rimasta alquanto infastidita da quel momento specifico poiché troppo breve:

“Io, come molte altre donne nel mondo, ho visto Avengers: Endgame, che aveva quei sei secondi in cui tutte le donne Marvel sono insieme. Una volta ho avuto i brividi, ma rimasi anche molto infastidita. Pensai ‘Datemi due ore di questo, per favore.’ Quindi è stato molto bello che [i Marvel Studios] abbiano deciso di fare un film team-up con tre delle mie supereroine preferite, è stata la cosa più entusiasmante.”