I Marvel Studios hanno aggiornato il logo ufficiale di The Marvels, il sequel di Captain Marvel con Monica Rambeau e Kamala Khan.

Nonostante il primo film su Captain Marvel abbia fatto molto discutere i fan, la pellicola avente per protagonista la vincitrice Premio Oscar Brie Larson ha incassato oltre 1 miliardo di dollari al box-office di tutto il mondo convincendo gran parte della critica. Per questo motivo lo scorso anno i Marvel Studios hanno annunciato un sequel intitolato The Marvels che segnerà il ritorno di Teyonah Parris (WandaVision) e di Iman Vellani (Ms. Marvel) nel Marvel Cinematic Universe.

In attesa dell’imminente inizio delle riprese, il sito ufficiale di Marvel Entertainment ha aggiornato il logo di The Marvels nella sezione dedicata ai film dei Marvel Studios. Come possiamo notare dal confronto qui in basso, il nuovo logo presenta una versione modificata del simbolo di Monica Rambeau a.k.a. Spectrum e dello sfondo, elemento che lo accomuna al logo originale mostrato durante il Disney Investor Day.

The Marvels

The Marvels

Ricordiamo che The Marvels, scritto da Megan McDonnell (WandaVision) e diretto da Nia DaCosta (Candyman), vedrà nel cast Brie Larson (Carol Danvers/Captain Marvel), Teyonah Parris (la versione adulta di Monica Rambeau) e Iman Vellani (Kamala Khan/Ms. Marvel) mentre Zawe Ashton (Velvet Buzzsaw) interpreterà l’antagonista principale del film. L’uscita del cinecomic nelle sale cinematografiche di tutto il mondo è prevista per l’11 novembre 2022 mentre le riprese si terranno a Los Angeles, in New Jersey ai Pinewood Studios di Buckinghamshire.

The Marvels

SINOSSI
The Marvels dei Marvel Studios vedrà il ritorno di Brie Larson nel ruolo di Carol Danvers/Captain Marvel. Nel film Carol sarà affiancata da Teyonah Parris, che è stata introdotta per la prima volta come la versione adulta di Monica Rambeau in WandaVision insieme a Iman Vellani, che apparirà nei panni di Ms. Marvel nell’omonima serie per Disney+. Preparatevi a vivere quest’avventura e a volare più in alto, più lontano, più veloce con il film diretto da Nia DaCosta.”

Fonte