The Flash continua ad essere, nel bene e nel male, uno dei progetti più discussi nell’ambito dei cinecomic: il film diretto da Andy Muschietti, con protagonista Ezra Miller di ritorno nel ruolo di Barry Allen, il quale si troverà a collaborare con ben due diversi Batman nel corso della pellicola (interpretati da Michael Keaton Ben Affleck) e persino con Supergirl (interpretata da Sasha Calle), ha generato attesa per la sua sorprendente trama, ma è stato anche parte delle spiacevoli discussioni legate al comportamento della sua star (che rischia addirittura di essere rimpiazzata).

L’uscita del film è stata recentemente anticipata al 16 Giugno 2023 e, in attesa di un nuovo trailer ufficiale (potrebbe arrivare insieme a Shazam: La Furia degli Dei a marzo?), vi riportiamo un nuovo, interessanteaggiornamento.

Nell’ultimo periodo, diversi insider hanno spiegato che il film si trova in fase di Picture locked, ovvero che il montaggio è stato definito e non è più soggetto ad alcun tipo di modifica.

Nonostante ciò, The Hollywood Reporter ha smentito queste voci, spiegando che la major ha deciso di tagliare il cameo di Henry Cavill, motivo per cui evidentemente è ancora soggetto a modifiche.

“Un insider di Warner ci avvisa che non è stato ancora finalizzato un piano e che The Flash non è ancora Picture locked”

James Gunn sembra essere intenzionato a sviluppare un reboot di buona parte dell’universo, dato che in nottata ha annunciato il nuovo film di Superman senza Henry Cavill. Proprio per questo, potenzialmente potrebbe utilizzare The Flash per creare un “nuovo universo” tramite i viaggi nel tempo di Barry Allen?

In questo caso, potrebbe portare nel suo nuovo universo tutti gli elementi che vuole preservare dell’attuale DC Universe – come Peacemaker e la sua Suicide Squad – ed al tempo stesso cancellare ciò che non ha funzionato per proporre un reboot, come nel caso di Superman.

Questo magari potrebbe portare a dei reshoot e ad un conseguente rinvio del film, ma ovviamente le nostre sono solo speculazioni. Scopriremo comunque la verità da gennaio del 2023, quando Gunn inizierà ad annunciare i film che faranno parte del suo universo.

Fonte