“The Flash” torna a far parlare di sé, con la rivelazione di un cameo di Henry Cavill nei panni di Superman… ma non si sa se verrà incluso.

The Flash continua ad essere, nel bene e nel male, uno dei progetti più discussi nell’ambito dei cinecomic: il film diretto da Andy Muschietti, con protagonista Ezra Miller di ritorno nel ruolo di Barry Allen, il quale si troverà a collaborare con ben due diversi Batman nel corso della pellicola (interpretati da Michael Keaton Ben Affleck) e persino con Supergirl (interpretata da Sasha Calle), ha generato attesa per la sua sorprendente trama, ma è stato anche parte delle spiacevoli discussioni legate al comportamento della sua star.

In nottata, The Hollywood Reporter ha pubblicato un nuovo approfondimento sul futuro dell’universo DC, spiegando che James Gunn e Peter Safran presenteranno la prossima settimana i loro piani al presidente di Warner Bros. Discovery, David Zaslav. L’articolo parlava della possibilità di arrivare ad un vero e proprio reboot, in seguito alla cancellazione dei piani per il nuovo film dedicato a Wonder Woman, gettando nel panico gli appassionati riguardo la possibile dipartita dai futuri progetti di nomi come Henry Cavill per Superman in un venturo Man of Steel 2, e non solo.

A tranquillizzare la situazione arriva il diretto interessato: James Gunn, il quale ha rilasciato una dichiarazione sul suo profilo Twitter, ma come se ciò non bastasse, in un recente articolo di Deadline, la testata ha fatto chiarezza sulla vera natura della situazione, facendo riferimento ad un insider che sembra lavori direttamente negli studios.

Focalizzandoci però su quanto riportato riguardo l’Uomo d’Acciaio, scopriamo non solo che il progetto è semplicemente in attesa di una proposta convincente per essere avviato, ma anche che Henry Cavill ha girato una scena per The Flash durante le riprese aggiuntive, in dei cameo che includono SupergirlAquaman e Wonder Woman.

Nonostante ciò però, a quanto riportato dalla testata, non è detto che queste scene possano essere incluse nella versione finale del film, o meglio: pare che chi di dovere sia in attesa del responso di GunnSafran, che al momento stanno mappando la strada per ben dieci anni di intrattenimento DC, tra film, serie TV, animazione e videogiochi.

Fonte