In questo speciale abbiamo analizzato gli easter egg presenti nel secondo episodio di The Falcon and The Winter Soldier.

ATTENZIONE: SPOILER SUL SECONDO EPISODIO DI THE FALCON AND THE WINTER SOLDIER

Questa mattina è stato rilasciato sulla piattaforma di streaming Disney+ il secondo episodio di The Falcon and The Winter Soldier, il nuovo show prodotto dai Marvel Studios e incentrato su Sam Wilson/Falcon (Anthony Mackie) e Bucky Barnes/Soldato d’Inverno (Sebastian Stan) che porterà avanti l’eredità di Captain America nell’Universo Cinematografico Marvel. In questo speciale abbiamo analizzato gli easter egg, i riferimenti e le curiosità presenti nella puntata – intitolata “L’uomo a stelle e strisce” – che potrebbero esservi sfuggiti.

BATTLESTAR

La prima scena dell’episodio è ambientata nello spogliatoio del vecchio liceo di John Walker (Wyatt Russell), la Custers Grove High School. Oltre alla fidanzata di John, Olivia (Gabrielle Byndloss), facciamo la conoscenza della versione MCU di Lemar Hoskins (Clé Bennett). Creato da Mark Gruenwald e da Kieron Dwyer nel 1986 ed introdotto sulle pagine di Captain America #323, Lemar Hoskins era un amico di John Walker che, dopo essere stato potenziato dal Dottor Karl Malus per conto del Power Broker, entrò a far parte del gruppo dei B.u.c.k.i.e.s. (noto anche come Bold Urban Commando). In seguito, Hoskins venne ingaggiato dal Governo degli Stati Uniti per diventare il “nuovo Bucky” e fu dotato di uno scudo triangolare e di un costume, assumendo il nome in codice di Battlestar.

The Falcon and The Winter Soldier

STAR SPANGLED MAN

Nella scena della parata celebrativa per il nuovo Captain America, è possibile sentire in sottofondo una versione riarrangiata del brano “Star Spangled Man” composto da Alan Menken – autore della colonna sonora di numerosi film d’animazione della Disney tra cui La Sirenetta, La Bella e la Bestia, Aladdin, Il Gobbo di Notre Dame e Hercules – per Captain America: Il primo Vendicatore (2011).

The Falcon and The Winter Soldier

La parata, inoltre, ricorda vagamente la scena iniziale di Iron Man 2 (2010) di Jon Favreau alla Stark Expo.

The Falcon and The Winter Soldier

TONY E BRUCE

Io non sono Tony Stark e nemmeno il Dottor Banner.

Nel corso dell’intervista a Good Morning America, John Walker parla del suo nuovo ruolo da Captain America e della responsabilità derivante dal passaggio di testimone, riconoscendo di non essere una persona dotata di poteri o di gadget tecnologicamente avanzati come Tony Stark/Iron Man (Robert Downey Jr.) e Bruce Banner/Hulk (Mark Ruffalo).

I TRE GRANDI

Grazie al dialogo tra Bucky e Sam e ad un’altra scena con John Walker, scopriamo che nel Marvel Cinematic Universe – in seguito agli eventi di Avengers: Endgame (2019) – le potenziali minacce alla sicurezza mondiale vengono categorizzate in tre grandi gruppi: Androidi, Alieni e Maghi. Il riferimento ad Ultron e ai Chitauri è abbastanza evidente ma ciò solleva una domanda alquanto interessante: il Governo è a conoscenza dell’esistenza degli Stregoni di Kamar-Taj apparsi in Doctor Strange (2016)?

The Falcon and The Winter Soldie

MAGHI E STREGONI

Uno stregone è un mago senza cappello.

Oltre a Doctor Strange, nella puntata viene menzionato un altro stregone reso celebre dalla letteratura e dalla cultura pop: Gandalf il Grigio de Il Signore degli Anelli che, come sappiamo, è stato interpretato da Ian McKellen (Erik Lehnsherr/Magneto nella saga cinematografica degli X-Men della 20th Century Fox) nell’omonima trilogia diretta da Peter Jackson.  A quanto pare, inoltre, Bucky Barnes ha avuto modo di leggere Lo Hobbit di J. R. R. Tolkien nel 1937.

The Falcon and The Winter Soldier

NESSUN PIANO

La scena in cui Bucky chiede a Sam i dettagli del piano sull’aereo richiama due determinate sequenze del Marvel Cinematic Universe: quella del “piano d’attacco” di The Avengers (2012) che vede per protagonisti Steve Rogers e Tony Stark e la scena del paracadute di Captain America: The Winter Soldier (2014) dei fratelli Anthony e Joe Russo.

The Falcon and The Winter Soldier

The Falcon and The Winter Soldier

WHITE WOLF

Stai un po’ in Wakanda e ti trasformi in White Panther.

Nell’episodio ci viene ricordato che, durante il suo soggiorno in Wakanda, Bucky assunse il titolo di White Wolf (confuso da Sam con “White Panther”). Mentre nel MCU White Wolf è un semplice soprannome, nei fumetti della Casa delle Idee il Lupo Bianco è il nome di un personaggio creato da Christopher Priest e Max Texeira e apparso per la prima volta sulle pagine di Black Panther #4.

KARLI MORGENTHAU

Con grande sorpresa di Bucky, “l’ostaggio” dei Flag Smashers si rivela essere in realtà uno dei membri dell’organizzazione: Karli Morgenthau (Erin Kellyman), ossia la versione del Marvel Cinematic Universe di Karl Morgenthau a.k.a. l’originale Spezzabandiera nei fumetti Marvel.

The Falcon and The Winter Soldier

The Falcon and The Winter Soldier

IL TEMA DI CIVIL WAR

Durante lo scontro tra Falcon, Bucky Barnes, Captain America e Battlestar e i Flag Smashers, possiamo sentire in sottofondo il tema musicale di Captain America: Civil War (2016) composto da Henry Jackman con l’aggiunta di nuovi motivi per identificare il passaggio del titolo e dello scudo di Cap da Steve Rogers a John Walker.

The Falcon and The Winter Soldier

I SUPER SOLDATI

Stando alle parole di Bucky, gli otto membri dei Flag Smashers sarebbero stati potenziati in qualche modo da una nuova versione del Siero del Super Soldato creato originariamente dal Dottor Abraham Erskine (Stanley Tucci). Come spiegato in The Avengers, dopo la Seconda Guerra mondiale diverse persone tentarono di replicare la formula di Erskine che diede i poteri a Steve Rogers, ottenendo però risultati altalenanti come Emil Blonsky/Abominio (Tim Roth) e lo stesso Gigante di Giada.

IL CORAGGIO DI STEVE

Per tutto l’episodio Bucky mette in discussione il fatto che John Walker sia stato scelto dal Governo per portare avanti l’eredità di Captain America. Poco dopo lo scontro con i Flag Smashers, infatti, i Soldato d’Inverno chiede a John se sia “mai saltato su una granata“, chiaro riferimento ad una scena di Captain America: Il primo Vendicatore di Joe Johnston.

The Falcon and The Winter Soldier

SHARON CARTER

Nonostante la proposta di Bucky, Sam ricorda piuttosto bene ciò che successe l’ultima volta che qualcuno rubò il leggendario scudo in vibranio della Sentinella della Libertà. Avendo aiutato Captain America nel 2016, infatti, Sharon Carter/Agente 13 (Emily VanCamp) è stata “additata come nemico dello Stato“, costringendo Steve e Sam ad agire in incognito per due anni fino agli eventi di Avengers: Infinity War (2018).

The Falcon and The Winter Soldier

PATRIOT

Il ragazzo di Baltimora che apre la porta a Sam e Bucky è Elijah “Eli” Bradley (Elijah Richardson). Per chi non lo sapesse, nell’Universo Marvel fumettistico Elijah è l’alter-ego di Patriot, uno dei membri degli Young Avengers. I Marvel Studios accarezzavano da diversi anni l’idea di introdurre Patriot nel MCU: ai tempi del tour promozionale di Black Panther, infatti, Ryan Coogler svelò di aver preso in considerazione la possibilità di inserire il personaggio nella pellicola, per poi scartare la sua apparizione per concentrarsi maggiormente sugli abitanti del Wakanda. Il debutto del Elijah Bradley in The Falcon and The Winter Soldier non fa altro che anticipare la futura introduzione dei Giovani Vendicatori.

ISAIAH BRADLEY

La rivelazione più importante dell’episodio di oggi, tuttavia, è rappresentata senza dubbio dall’esordio di Isaiah Bradley (Carl Lumbly). Nel MCU Isaiah è un Super Soldato afroamericano che affrontò il Soldato d’Inverno nel 1951 durante la Guerra di Corea. I lettori di fumetti sapranno sicuramente che nella miniserie Truth: Red, White & Black (2003) di Robert Morales e Kyle Baker venne rivelato che il Governo degli Stati Uniti tentò di replicare gli effetti del Siero di Abraham Erskine su un plotone di 300 soldati afroamericani. L’unico a sopravvivere agli esperimenti fu Isaiah che, dopo aver indossato il costume di Cap in una missione suicida, venne condannato all’isolamento dall’esercito, finendo per diventare solo una leggenda: quella del “Captain America nero“.

POWER BROKER

A metà dell’episodio Karli Morgenthau riceve un messaggio poco rassicurante sul suo cellulare: “Hai preso ciò che è mio. Ti troverò e ti ucciderò“. È altamente probabile che l’autore fosse il Power Broker, i cui uomini cercano di fermare i Flag Smashers nel finale. Per chi non lo sapesse, nei fumetti Marvel l’identità di Power Broker è stata assunta da due personaggi. Il primo fu Curtiss Jackson, membro del gruppo criminale noto come la Corporazione e fondatore della Power Broker Inc., una start-up specializzata nella creazione di wrestler e individui super-potenziati (tra cui John Walker e Lemar Hoskins) attraverso gli esperimenti del Dottor Karl Malus. Il nome del secondo Power Broker, invece, è attualmente sconosciuto ed è apparso spesso nella run di Ant-Man scritta da Nick Spencer.

HELMUT ZEMO

Conosce tutti i segreti dell’Hydra. Non ti ricordi in Siberia?

Il finale dell’episodio segna il ritorno di Daniel Brühl nel ruolo di Helmut Zemo, ex Colonnello delle Forze Armate Sokoviane e comandante dell’EXO Scorpion che non vedevamo da Captain America: Civil War. Non sappiamo se Zemo approfitterà dell’alleanza con Sam e Bucky per mettere in atto la sua vendetta nei confronti dei supereroi ma una cosa è certa: i prossimi episodi della serie si faranno molto interessanti.

LA PRINCIPESSA LEIA

Curiosamente l’episodio presenta un inaspettato easter egg legato all’universo di Guerre Stellari. La cella di Zemo, infatti, reca il numero 2187, lo stesso della cella della Principessa Leia (Carrie Fisher) in Star Wars: Una Nuova Speranza (1977).

The Falcon and The Winter

Ricordiamo che The Falcon and The Winter Soldier, scritta da Derek Kolstad (John Wick) e Malcolm Spellman (Empire) e diretta da Kari Skogland (The Handmaid’s Tale), vedrà nel cast Anthony Mackie (Sam Wilson/Falcon), Sebastian Stan (Bucky Barnes/Soldato d’Inverno), Emily VanCamp (Sharon Carter/Agente 13), Daniel Brühl (Helmut Zemo), Wyatt Russell (John Walker/U.S. Agent), Georges St-Pierre (Batroc il Saltatore), Erin Kellyman (Karli Morgenthau/Flag Smasher), Don Cheadle (James “Rhodey” Rhodes/War Machine), Adepero Oduye (Sarah Wilson), Danny Ramirez (Joaquin Torres), Desmond Chiam (Dovich), Carl Lumbly (Isaiah Bradley) e Elijah Richardson (Elijah Bradley).

SINOSSI
Dopo gli eventi di Avengers: Endgame, Sam Wilson/Falcon (Anthony Mackie) e Bucky Barnes/Winter Soldier (Sebastian Stan) si uniscono per un’avventura globale che metterà alla prova le loro abilità e la loro pazienza.