Come anticipato, in nottata i Marvel Studios hanno pubblicato online il nuovo trailer di The Falcon and The Winter Soldier, dal 19 marzo su Disney+ (a cadenza settimanale).

In occasione della riunione con gli azionisti della Walt Disney Company dello scorso anno, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha annunciato che il prossimo 19 marzo arriverà sulla piattaforma di streaming Disney+ The Falcon and The Winter Soldier, lo show incentrato su Sam Wilson/Falcon (Anthony Mackie) e Bucky Barnes/Soldato d’Inverno (Sebastian Stan) che porterà avanti l’eredità di Captain America dopo gli eventi di Avengers: Endgame dei fratelli Russo.

Ormai non manca molto all’uscita ed in occasione del Super Bowl di questa notte, i Marvel Studios hanno diffuso online il nuovo trailer della serie della durata di 2 minuti, che mostra il Barone Zemo ( Daniel Brühl) con la sua iconica maschera viola, ma anche Emily VanCamp nei panni di Sharon Carter/Agente 13 in azione ed un breve sguardo a quella che sembra essere l’organizzazione Spezzabandiera / Flag Smasher (un villain classico di Captain America qui convertito a gruppo criminale) riconoscibile dalla maschera nera con il simbolo della mano rossa.

Di seguito il trailer in italiano, buona visione!

Ricordiamo che The Falcon and The Winter Soldier, scritta da Derek Kolstad (John Wick) e Malcolm Spellman (Empire) e diretta da Kari Skogland (The Handmaid’s Tale), vedrà nel cast Anthony Mackie (Sam Wilson/Falcon), Sebastian Stan (Bucky Barnes/Soldato d’Inverno), Emily VanCamp (Sharon Carter/Agente 13), Daniel Brühl (Helmut Zemo), Wyatt Russell (John Walker/U.S. Agent), Georges St-Pierre (Batroc il Saltatore), Desmond Chiam, Miki Ishikawa, Erin Kellyman, Elijah Richardson, Adepero Oduye, Danny Ramirez, Noah Mills e Carl Lumbly.

Di seguito il nuovo poster ufficiale:

SINOSSI
Dopo gli eventi di Avengers: Endgame, Sam Wilson/Falcon (Anthony Mackie) e Bucky Barnes/Winter Soldier (Sebastian Stan) si uniscono per un’avventura globale che metterà alla prova le loro abilità e la loro pazienza.

Fonte