Durante un’intervista, l’attrice ha parlato della sua preparazione al suo ruolo come Catwoman nel film, rivelando di aver utilizzato un metodo alquanto insolito.

Giovedì è uscito finalmente nelle sale cinematografiche italiane The Batman di Matt Reeves con Robert Pattinson nel ruolo di Bruce Wayne (qui trovate la nostra recensione), uno dei film più attesi dell’anno per molti spettatori.

Molti attori tendono a spingersi ben oltre i loro limiti per prepararsi al proprio personaggio e fornire un’ottima interpretazione, cosa che ha fatto Zoe Kravitz in The Batman. Durante lo show di Jimmy Fallon, l’attrice ha rivelato di aver bevuto il latte da una ciotola esattamente come fanno i gatti per interpretare al meglio il ruolo di Catwoman.

Il presentatore era alquanto incredulo da tali dichiarazioni ma l’attrice ha ribadito di averlo fatto, sottolineando anche di aver studiato i gatti, i loro movimenti, le loro tendenze e la loro personalità:

“Ho guardato un sacco di video sui gatti e sui felini mentre lottano. E ciò che mi interessava principalmente era il fatto che non puoi leggere il loro muso, motivo per cui penso che le persone ne siano un po’ spaventate. Credo che per noi sia impossibile prevedere che cosa faranno.”

I due anni trascorsi a pattugliare le strade di Gotham nei panni di Batman (Robert Pattinson), per instillare terrore nel cuore dei criminali, hanno portato Bruce Wayne ad esplorare le zone d’ombra di Gotham City. Con solo qualche fidato alleato – Alfred Pennyworth (Andy Serkis), il Luogotenente James Gordon (Jeffrey Wright) – tra le numerose figure pubbliche e pubblici ufficiali corrotti, questo vigilante solitario si è fatto un nome tra i cittadini come l’incarnazione stessa della vendetta.

Quando un killer prende di mira l’elite di Gotham con delle sadiche macchinazioni seriali, una serie di criptici indizi portano il Miglior Detective del Mondo ad investigare tra gli inferi della malavita, dove incontra personaggi del calibro di Selina Kyle/Catwoman (Zoë Kravitz), Oswald Cobblepot/il Pinguino (Colin Farrell), Carmine Falcone (John Turturro), ed Edward Nashton/l’Enigmista (Paul Dano). Con degli indizi che indicano verso la sua storia personale, e con il rivelarsi della magnitudo del piano ideato dall’Enigmista, Batman dovrà stringere delle nuove relazioni, smascherare il colpevole e fare giustizia per gli abusi di potere e la corruzione, che da tempo affliggono Gotham City.

Inoltre la produzione punta a creare un intero universo narrativo su più piattaforme, dato che è in sviluppo anche uno spin-off in TV per HBO Max dedicata al dipartimento di polizia di Gotham ed una sul Pinguino.

Fonte