Secondo un nuovo report di una fonte non sempre affidabile, Warner Bros. vorrebbe utilizzare Bane come villain del sequel di The Batman.

The Batman  di Matt Reeves con Robert Pattinson nel ruolo di Batman è al momento uno dei film più attesi nel panorama cinecomic. La pellicola si propone di raccontare una storia che attinge all’anima noir di Batman, personaggio creato nel 1939, quindi in un periodo in cui il genere spopolava come in pochi altri momenti storici, mettendo al centro di tutto le sue abilità di detective.

Il film era entrato in fase di produzione a febbraio, ma a seguito dell’emergenza Coronavirus, le riprese sono state messe in pausa fino a data da destinarsi e la Warner Bros. ha posticipato l’uscita del film dal 25 giugno al 1 ottobre del 2021.

Secondo i report di inizio anno, diversi attori hanno già firmato per un eventuale sequel (alcuni attori anche per potenziali spin-off) e apparentemente Warner Bros. potrebbe avere già alcune idee per un secondo capitolo.

Stando a quanto spiega ora Heroic Hollywood (una fonte non sempre affidabile, che recentemente è stato uno dei primi siti a lanciare con successo la notizia sull’arrivo della Snyder Cut) potenzialmente Bane potrebbe comparire in un eventuale sequel di The Batman.

Il sito spiega infatti che inizialmente esistevano piani per dedicare al personaggio un film standalone sulla falsa riga di Joker (potenzialmente adattando La vendetta di Bane di Chuck Dixon), ma i piani sono cambiati in quanto potrebbe comparire come villain nel secondo capitolo dedicato al Cavaliere Oscuro.

La proposta di uno stan-alone su Bane infatti non è mai stata portata avanti dalla Warner Bros. e di conseguenza ora il personaggio può essere utilizzato nei film futuri.

Naturalmente non ci sono conferme effettive in merito, pertanto vi invitiamo a prendere le dovute cautele. Ci vorrà ancora molto prima dell’annuncio di un eventuale sequel e di conseguenza i piani potrebbero cambiare da un momento all’altro.

Fonte