Robert Pattinson parla della sfida di dover intraprendere una trasformazione fisica per il ruolo del Cavaliere Oscuro in The Batman di Matt Reeves.

The Batman  di Matt Reeves con Robert Pattinson nel ruolo di Batman è al momento uno dei film più attesi nel panorama cinecomic. La pellicola si propone di raccontare una storia che attinge all’anima noir di Batman, personaggio creato nel 1939, quindi in un periodo in cui il genere spopolava come in pochi altri momenti storici, mettendo al centro di tutto le sue abilità di detective.

Il film era entrato in fase di produzione a febbraio, ma a seguito dell’emergenza Coronavirus, le riprese sono state messe in pausa fino a data da destinarsi e la Warner Bros. ha posticipato l’uscita del film dal 25 giugno al 1 ottobre del 2021.

Nel corso di una recente intervista con il magazine Healthy for Men, Robert Pattinson ha spiegato che non teme la sfida di dover interpretare un ruolo del genere e che reputa interessante la prospettiva di un cambiamento fisico.

Inizialmente l’attore ha spiegato che non si preoccupa più dell’attenzione mediatica per questo ruolo e che, rispetto al passato, ora si sente più libero di uscire ad allenarsi senza l’incubo dei paparazzi:

Mi piacciono le sfide e non mi preoccupo più di tutto questo. Vivo a Londra e posso uscire ad allenarmi facilmente. Spesso vengo lasciato da solo, le persone che mi fermano sono molto gentili ed amichevoli, non c’è più quell’attenzione frenetica che avevo una volta. Da una parte Twilight aveva un pubblico molto diverso, ma dall’altra è cambiata la cultura delle celebrità in questi anni. Ci sono meno paparazzi, le persone non comprano più le riviste di gossip come prima. Ora tutti possono scattare una foto e metterla su Instagram. Non mi preoccupo più.

Pattinson è un attore che ha sempre dimostrato incredibile dedizione e passione verso i suoi ruoli, risultando estremamente camaleontico ed arrivando a cambiare il suo accento ed il suo modo di muoversi per calarsi al meglio nella parte. Pertanto ha spiegato che reputa estremamente interessante la prospettiva di un cambiamento fisico per il ruolo di Batman:

Si tratta di spingerti oltre ogni limite in modo tale da rendere giustizia al tipo di fisico richiesto. E’ molto eccitante.

In ogni progetto a cui ho partecipato, ho sempre voluto imparare nuove cose. Questo avviene solitamente nella personificazione di un determinato personaggio, di qualcuno che ha un carattere differente dal mio, ma una trasformazione fisica completa è ancora più eccitante.

Non ho paura del fallimento, sono un pochino più ambizioso per i ruoli che scelgo. Alcun anni fa, sarei scappato da ogni ruolo che avesse richiesto un impegno fisico.

Quando andavo a scuola, praticavamo sport come calcio, rugby e cricket, ma io ero sempre più orientato per il lato creativo e artistico. Ho ignorato una volta tutto ciò, ma ora sta tornando per tanti progetti attuali. Avrei dovuto ascoltare di più durante educazione fisica! 

Insomma, delle dichiarazioni che smentiscono quello che diversi siti di informazione hanno riportato a maggio scrivendo che l’attore “non si stava allenando minimamente al ruolo”. In realtà Pattinson aveva soltanto esternato la sua malinconia nell’essere chiuso in un appartamento in affitto lontano da casa e senza pc e telefono. Scherzando, ha spiegato che tutto ciò lo ha portato a non fare nulla per tutto il giorno.

Infine, l’attore ha descritto ad Healthy for Men il suo regime di allenamento: da una parte troviamo l’allenamento in palestra con addominali, cardio, sollevamento pesi e con l’esercizio Superman. Quattro giorni a settimana l’attore corre a Londra tra i 5 e i 10km, allenandosi quindi con la sand-bag. A questo l’attore ha abbinato una dieta ferrea imposta dai suoi trainer, eliminando alcolici e cibi fritti, che ha seguito anche durante il lockdown ricevendo pasti semi-pronti dalla Warner.

Fonte