Matt Reeves continua a rivelare dettagli su The Batman, sull’Enigmista e sugli altri villain, in uscita ad ottobre del 2021.

“Se sei giustizia, non fare il Pinocchio. Qual è il tuo prezzo per chiudere un occhio?

The Batman  di Matt Reeves con Robert Pattinson nel ruolo di Batman è al momento uno dei film più attesi nel panorama cinecomic. La pellicola si propone di raccontare una storia che attinge all’anima noir di Batman, personaggio creato nel 1939, quindi in un periodo in cui il genere spopolava come in pochi altri momenti storici, mettendo al centro di tutto le sue abilità di detective. Inoltre la produzione punta a creare un intero universo narrativo su più piattaforme, dato che è in sviluppo anche uno spin-off in TV per HBO Max dedicata al dipartimento di polizia di Gotham.

Il film era entrato in fase di produzione a febbraio, ma a seguito dell’emergenza Coronavirus, le riprese sono state messe in pausa fino a data da destinarsi e la Warner Bros. ha posticipato l’uscita del film dal 25 giugno al 1 ottobre del 2021

Durante il DC FanDome di sabato notte, Matt Reves ha presentato il film mostrando il primo sorprendente trailer e rispondendo alle tante domande dei fan. Parlando dei villain del film, Reeves si è soffermato sull’Enigmista di Paul Dano, una versione del tutto inedita rispetto a quella proposta da videogiochi e film:

Paul Dano interpreta una versione dell’Enigmista che nessuno ha mai visto prima. È un attore incredibilmente creativo, quindi penso che quello che sta facendo lascerà tutti a bocca aperta.

Nel trailer Edward Nashton, alias l‘Enigmista per compiere i suoi omicidi (ed i conseguenti indovinelli) non indossa il suo classico costume, bensì una giacca verde ed una maschera sul volto che copre completamente le sue fattezze, il cui unico fattore “umano” visibile, sono gli occhiali posizionati sopra di essa.

Reeves successivamente si è soffermato su Catwoman:

Poi abbiamo Zoe Kravitz, la nostra Selina Kyle. E’ una versione che non avete mai visto prima, che tocca tutti questi aspetti iconici che le persone conoscono dei fumetti.

Bisogna sempre far quadrare quello che già si conosce con il nuovo, questa è la parte più eccitante del processo di creazione di un film su Batman.

Vi ricordiamo che il film sarà ambientato nel secondo anno di attività del Cavaliere Oscuro e racconterà anche le origini di questi villain, che non sono ancora perfettamente “formati”:

In modo particolare, questa è l’origine di molti dei nostri cattivi. Selina non è ancora Catwoman, anche se si trova nel bel mezzo di quel viaggio. Oz [Cobblepot] non è ancora uno zar del crimine come lo diventerà in futuro. Lui è il Pinguino, anche se non ama farsi chiamare Pinguino. L’Enigmista si sta facendo notare per la prima volta…tutto questo è incredibilmente eccitante.

Magari sarà proprio l’incontro con Batman che li plasmerà, contribuendo all’evoluzione nelle versioni più iconiche.

Fonte