Il futuro regista della nuova pellicola dedicata al Cavaliere Oscuro parla delle fonti di ispirazione del film, come ad esempio Taxi Driver e Chinatown.

Se c’è un aspetto che Matt Reeves ha tenuto ad enfatizzare per quanto concerne la sua prima pellicola dedicata a Batman, è il noir, una componente basilare per il personaggio, in quanto nei fumetti nasceva proprio nelle cupe e ombrose atmosfere di una città sporca, pulp, con delle storie fortemente a tinte noir.

Il  regista ha recentemente parlato delle sue fonti di ispirazione per il film, tirando in ballo due titani del cinema noir Statunitense: Chinatown di Roman Polanski Taxi Driver di Martin Scorsese. Il regista ha parlato di come questi film abbiamo fortemente influenzato la creazione del film e di come abbia ascoltato in loop “Thank God for the Rain”, brano appartenente alla colonna sonora di Taxi Driver, nel mentre scriveva la sceneggiatura.

Queste due scelte sono più che calzanti per un progetto del genere, soprattutto per un fattore che contraddistingue tutti e tre i personaggi protagonisti delle vicende: l’ossessione. Un’ossessione malsana che portò Travis di Taxi Driver ad allenarsi ed armarsi per una guerra che lui aveva creato ma in cui si sentiva trascinato, l’ossessione che portò Jake di Chinatown ad immischiarsi in una vicenda più grande di lui, indagando sempre più affondo anche se questo lo avrebbe portato a rischiare la sua stessa vita; lo stesso genere di ossessione che ha portato un bambino traumatizzato ad allenarsi per la sua intera vita, torturandosi fisicamente e psicologicamente per far sii che nessuno dovesse mai più soffrire come aveva fatto lui, diventando Batman.

Inoltre Reeves ha in passato parlato di come questa pellicola avrà un’importante componente detective, dove al centro delle vicende saranno le abilità investigative di Batman, il più grande detective del mondo; aspetto mostrato in alcuni momenti delle precedenti pellicole, ma che cedeva il passo ad altri elementi e per questo non è mai riportato su schermo a pieno potenziale.

Quindi le premesse di questo sembrano essere di una storia cupa, dove Batman indaga in una Gotham sporca e corrotta, ossessionato dai suoi casi. Se queste previsioni fatte in base alle dichiarazioni di Reeves dovessero rivelarsi esatte, potremo trovarci davanti ad uno dei film più particolari e fedeli dedicati al Cavaliere Oscuro.