Secondo un nuovo rumor, Warner Bros. vuole girare tutte le scene rimanenti di The Batman all’interno dei Leavesden Studios senza mai spostarsi per le strade di Londra.

The Batman  di Matt Reeves con Robert Pattinson nel ruolo di Batman è al momento uno dei film più attesi nel panorama cinecomic. La pellicola si propone di raccontare una storia che attinge all’anima noir di Batman, personaggio creato nel 1939, quindi in un periodo in cui il genere spopolava come in pochi altri momenti storici, mettendo al centro di tutto le sue abilità di detective.

Il film era entrato in fase di produzione a febbraio, ma a seguito dell’emergenza Coronavirus, le riprese sono state messe in pausa fino a data da destinarsi (anche se potrebbero riprendere presto, dato che il Regno Unito ha autorizzato il ritorno sul set) e la Warner Bros. ha posticipato l’uscita del film dal 25 giugno al 1 ottobre del 2021.

Stando a quanto spiega ora Kris Tapley del podcast The Call Sheet su Netflix, la produzione del film ripartirà a settembre, ma le riprese in esterna per le strade di Londra sono state completamente cancellate e tutte le scene rimanenti verranno girate all’interno dei Leavesden Studios:

Questo potrebbe preoccupare alcune persone, ma non si tratta di nulla di straordinario dato che la maggior parte dei film di Batman sono stati girati nei set al chiuso ed anche Christopher Nolan ha girato diverse scene negli studios, ricostruendo persino parte di Gotham City. Questo significa che non vedremo foto rubate dal set, ma tutto ciò non influenzerà minimamente la qualità del film.

Per un fotorealismo superiore, a questo punto potrebbero utilizzare una tecnologia simile a quella impiegata dalla Lucasfilm per The Mandalorian, utilizzando quindi enormi teli su cui proiettare gli sfondi necessari al posto di ricostruirli in CGI?

Anche se si tratta di due case di distribuzioni differenti, il direttore della fotografia di The Batman Greig Fraiser ha lavorato anche a The Mandalorian, quindi l’ipotesi non è da escludere.